QR code per la pagina originale

AGCOM anche su Twitter e YouTube

L'Autorità Garante per le Comunicazioni ha annunciato il redesign del proprio sito web e l'apertura di canali dedicati su Twitter e YouTube per migliorare i propri flussi comunicativi verso l'esterno. Prende il via anche la newsletter "letter@gcom"

,

La qualità del filmato non è probabilmente il miglior biglietto da visita, ma lo sforzo è comunque importante: l’Autorità Garante per le Comunicazioni (AGCOM) ha annunciato un importante redesign del proprio sito per meglio rispondere alle esigenze degli utenti che intendono rimanere informati sulle attività dell’authority.

«Avvicinare l’Istituzione al mondo dell’informazione online e alle nuove modalità di comunicazione, in un’ottica di maggior trasparenza e fruibilità per gli utenti e mediante un arricchimento dei contenuti ed una più agevole accessibilità ad essi. È in questa linea che si colloca la decisione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di procedere a un aggiornamento radicale del proprio sito web, online da oggi in una versione completamente rinnovata nella grafica, nell’organizzazione tematica e nelle modalità operative». Le variazioni grafiche sono infatti soltanto la minima parte del cambiamento in atto. L’Agcom, anzi, punta soprattutto sulla moltiplicazione dei canali disponibili, rendendo il sito web un semplice hub presso il quale trovare in modo centralizzato i vari flussi abilitati alla comunicazione esterna.

Attivo, ad esempio, un nuovo canale su Twitter (AGCOMunica) che da alcune ore sta “cinguettando” le ultime novità del Garante. Attivo, inoltre, un apposito canale su YouTube dal quale è stato prelevato l’antecedente video di presentazione (disponibile inoltre una ulteriore versione su piattaforma Vimeo). Non solo: «Sempre nell’ottica di una comunicazione istituzionale moderna e trasparente parte sempre oggi il primo numero di una nuova pubblicazione periodica, la Newsletter “Letter@gcom” che avrà l’obiettivo di approfondire alcuni argomenti di stretta attualità – scelti di volta in volta in base alla rilevanza per i consumatori e per il mercato, contribuendo – questo è l’auspicio – ad arricchire il dibattito sulle innovazioni nel settore delle tlc, della TV e degli altri media». Spiega l’Authority direttamente sul primo numero della newsletter (distribuita in formato PDF): «La newsletter avrà cadenza trimestrale, ed è stata pensata e strutturata per raggiungere diverse tipologie di interlocutori, dal mondo delle
imprese, a quello dell’accademia, ai cittadini. I temi caldi verranno affrontati da rappresentanti del mondo scientifico e delle istituzioni; i contenuti parteciperanno “all’arena delle idee” affinché possano essere il germe per nuove idee e nuovi sviluppi del pensiero e, per quanto ci riguarda, dell’azione regolatoria».

Notizie su: