QR code per la pagina originale

Carrier di credito: AT&T e Verizon ci provano

AT&T e Verizon sono al lavoro per realizzare un sistema di pagamenti tramite cellulare che sostituisca le vecchie carte di credito. Sempre più aziende sono interessate alla tecnologia che, in futuro, potrebbe cambiare il modo di effettuare pagamenti

,

Il telefono cellulare è diventato un oggetto che quasi tutti, oggi, possiedono. E allora perchè non utilizzare il cellulare per effettuare pagamenti come se fosse una carta di credito? AT&T e Verizon stanno sviluppando un sistema per sostituire le carte di credito con i moderni smartphone.

Sembra che l’approccio ai sistemi cosiddetti Payfone stia aumentando anche se l’idea, di per sè, non è nuova. Ma il fatto che due delle principali compagnie telefoniche statunitensi, in collaborazione con Deutsche Telekom AG (tramite T-Mobile USA) siano interessate alla tecnologia, indica che, probabilmente, il mercato è pronto per la diffusione di massa.

La prima città pronta ad accogliere l’esperimento dovrebbe essere Atlanta più altre tre città al momento non note, ma comunque all’interno del territorio degli Stati Uniti. Il sistema al vaglio degli sviluppatori sarebbe un dispositivo simile ad altri già presenti in Giappone, Turchia e Regno Unito, che sfrutta la tecnologia contactless per effettuare gli acquisti nei negozi.

Come dichiarato da Richard Crone, della Crone Consulting LLC, «I gestori di telefonia mobile sono le più grandi emittenti di fatture ricorrenti in tutti i mercati. Essi sono esperti l’elaborazione dei pagamenti». Perchè, quindi, non sfruttare le loro conoscenze, abbinandole a servizi come Visa o Mastercard, capaci di gestire 2.450 miliardi di dollari nel 2009, equivalenti all’82% di tutte le spese dei consumatori statunitensi tramite carta di credito.

Consumatori, aziende, operatori e commercianti spingono affinchè la nuova tecnologia prenda piede e la relazione di Bloomberg è chiara su questo punto: i vantaggi di un telefono rispetto ad una carta di credito sono diversi, ma il principale è nel fatto che un numero telefonico non è muto e dialoga con l’utente rendendosi interattivo.

I grandi produttori hardware sono alla finestra: Nokia si è dichiarata ottimista nei confronti di questa tecnologia, mentre Apple potrebbe aver già fiutato l’affare e sarebbe pronta a sfruttare il suo iPhone. Un futuro in cui il cellulare diventi il centro di tutte le nostre attività non è a questo punto troppo lontano.

Notizie su: