QR code per la pagina originale

Il cellulare diventa un modem WiFi con il tethering

,

Le offerte dei varie carrier, che permettono di avere Internet sul proprio cellulare, sono sempre più convenienti, ma soprattutto variegate: si va dal consumo a tempo a quello basato sulla quantità di dati scaricati, con promozioni a rinnovo settimanale o mensile.

Proprio per questo può essere comodo sfruttare una promozione attiva sul proprio smartphone per collegarsi a Internet. Non sempre è però semplice navigare tramite cellulare, soprattutto se le dimensioni dello schermo e il browser non favoriscono tale operazione. Esistono però alcune applicazioni in grado di trasformare il proprio cellulare, dotato di connettività WiFi, in un vero e proprio modem senza fili.

Iniziamo da Android: la versione 2.2 del sistema operativo mobile, sviluppato da Google, include di per sé le funzionalità di tethering, che permettono di trasformare lo smartphone in un hotspot WiFi. Ma chi non ha la possibilità di aggiornare a Froyo 2.2? La soluzione è android-wifi-tether, che supporta diverse versioni di Android e numerosi dispositivi. L’unica nota negativa è la necessità di ottenere l’accesso all’account root del sistema, operazione non proprio semplice.

Sempre per Android segnaliamo l’applicazione Tether, che però è ancora in fase di sviluppo e l’accesso alla versione Beta prevede un form di registrazione. Tether è però disponibile fin da subito per gli utenti BlackBerry, che potranno sfruttarne a pieno le funzionalità dell’App per trasformare il proprio cellulare in un punto di accesso a Internet wireless.

I possessori di iPhone probabilmente saranno già a conoscenza del fatto che, dalla versione 3.0 del firmware sviluppato da Apple, è disponibile la possibilità di effettuare il tethering, a patto che il proprio gestore telefonico lo consenta. Nessuna applicazione è dunque necessaria per iPhone.

Stesso discorso per gli utenti Windows Mobile: tramite l’applicazione Modem Link è possibile collegare un computer alla rete Wireless creata sullo smartphone. Dalla versione 6 del sistema operativo Microsoft è disponibile anche l’applicazione Internet Sharing. La connessione può essere condivisa sia tramite WiFi che utilizzando un cavetto USB.

La funzionalità di condivisione della connessione a Internet tramite USB è disponibile anche per i terminali Symbian, tramite Ovi Suite. Per abilitare però la condivisione via WiFi è necessario utilizzare applicazioni di terzi: una delle più note è JoikuSpot, semplice da utilizzare e dotata di una versione gratuita e una a pagamento.

Notizie su: