STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

GMail fa concorrenza a Skype: telefonate gratis e a tariffe ridotte

,

Prima si poteva chiamare soltanto con il telefono. Poi, utilizzando Internet, chattare o parlare con chi era in linea insieme a te, magari tramite il tuo servizio di posta elettronica. A Mountain View hanno pensato di compiere l’ultimo passo e trasformare il servizio Voice e Chat di GMail in un vero VoIP come Skype.

La notizia è stata data ieri sul blog ufficiale di Google, e sicuramente verrà apprezzata dai tanti americani che hanno un account GMail.

Soltanto loro, per il momento, potranno utilizzare questo servizio che permette di effettuare chiamate gratis nel Nord America e a tariffe scontate negli altri Paesi del mondo.

Robin Schriebman, ingegnere che ha lavorato al software, introduce così la novità:

Finora, per chiamare qualcuno tramite computer, era necessario che tutti e due foste collegati a GMail. Visto che la gente non passa tutto il giorno davanti al computer abbiamo pensato: “Non sarebbe bello poter chiamare direttamente i telefoni?”

Il servizio è in diretta concorrenza con Skype non solo per le telefonate gratis: anche le tariffe verso altri numeri e altri paesi sono incredibilmente basse. Per chiamare in Europa bastano due centesimi di dollaro al minuto.

L’interfaccia grafica è molto semplice: riproduce una tastiera numerica e il credito per le chiamate. A fianco, la rubrica dei nostri contatti con lo stesso account GMail e le azioni possibili.

Per i possessori di un numero Google Voice è possibile fare in modo che appaia in uscita nelle chiamate e ricevere direttamente su GMail invece che sul telefonino.

La promessa di Google è di estendere il servizio anche altri Paesi nei prossimi mesi.

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni
  • 26/08/2010 alle 10:09 #149731

    Marco Viviani
    Moderator
    26/08/2010 alle 10:48 #214057

    Sirio
    Membro

    se cambiate la lingua di gmail in americano compare. Provate

    26/08/2010 alle 15:13 #214058

    Marco Viviani
    Moderator

    Ottima intuizione, caro Sirio. Utilizziamo questo spazio dei commenti per aggiornare sull’argomento.
    È semplice: basta andare nelle opzioni di GMail e cambiare la lingua – menù a tendina – con Engligh (US).
    A quel punto, nella home page, compare una cornetta verde, iconcina dell’applicazione Phone Calls.
    Cliccandoci sopra, il sito richiedere il dowonload di un eseguibile, quello di Google Talk – per intenderci: quello per le videochiamate tramite GMail. Una volta installato, cliccando sulla iconcina della chiamata, si apre la tastiera numerica, e possiamo utilizzarla per le chiamate.
    Attenzione però, non tutte: solo quelle a pagamento, dirette a numeri fissi o cellulari, dopo aver selezionato il paese di destinazione.
    La spiegazione? Anche questa è intuibile: cambiando la lingua, è come se “fingessimo” di essere americani. A quel punto, pur non potendo chiamare gratuitamente gli altri account GMail – il sistema è previsto solo sul suolo americano e del Canada – nulla impedisce di chiamare a pagamento altri paesi. Si può contare su un credito di default, per prova, di dieci centesimi di dollaro. Ovviamente è necessario avere una cuffia con microfono, o una webcam.
    Solo quando l’applicazione verrà estesa agli altri paese, tuttavia, sarà un vero concorrente per Skype.

    02/09/2010 alle 08:22 #214059

    Sara
    Membro

    carina questa idea :)
    se non ci fossero questi servizi, direi che il nostro modo di comunicare sarebbe molto diverso, soprattutto quando siamo all’estero (considerando i costi proibitivi delle chiamate internazionali…)
    se poi hai la connessione dal cellulare, è come chiamare nel modo tradizionale: non ti servono nemmeno cuffie e microfono :D