QR code per la pagina originale

Ritornano i Commodore 64 e Amiga

,

Il marchio Commodore ha fatto sicuramente la storia dell’informatica agli inizi degli anni ’80, con oltre 30 milioni di unità vendute. Dopo varie vicissitudini relative all’uso delle licenze, Commodore USA ha annunciato l’arrivo di una nuova linea di Commodore PC64 e Amiga.

Commodore USA LLC e Commodore Licensing B.V., le due aziende che si contendevano i diritti sullo storico marchio, hanno finalmente raggiunto un accordo: Commodore USA commercializzerà nuovi keyboard computer all-in-one, basati sull’architettura Atom di Intel, ma verrà mantenuto lo chassis originale.

Il nuovo Commodore PC64 integrerà un processore dual core Atom D525 a 1,80 GHz, un chip grafico NVIDIA Ion 2, 4 GB di memoria DDR3, hard disk da 1 TB, uscite video DVI e HDMI, unità ottica DVD (Blu-ray opzionale), sei porte USB, card reader 6-in-1, moduli WiFi 802.11n e Bluetooth.

L’accordo con Amiga Inc. permetterà di realizzare anche una nuova versione del Commodore Amiga basato sul sistema operativo open source AROS, una variante dell’originale Amiga OS 3.1. Mancano informazioni dettagliate sulle caratteristiche hardware, ma anche in questo caso, è molto probabile l’utilizzo di processori Intel Atom.

È presto per parlare di prezzi, ma se saranno paragonabili a quelli che i produttori applicano ai netbook, è probabile che la novità attirerà molti utenti, sopratutto i vecchi fan di Commodore, che sono cresciuti giocando a Forbidden Forest o Arkanoid.

Notizie su: