QR code per la pagina originale

Nuovo iPod Touch: un vero e proprio computer da tasca

,

Se non fosse per l’assenza di un modulo telefonico, si potrebbe facilmente confondere con iPhone 4. Stiamo parlando del nuovo iPod Touch, “il nostro iPhone senza contratto”, come simpaticamente l’ha battezzato ieri Steve Jobs.

Potenza, versatilità e intrattenimento: sembrano queste le caratteristiche dell’ultimo arrivato nella linea di riproduttori di Cupertino. Dotato di un design ancora più sottile delle precedenti versioni, iPod Touch può contare sul famoso Retina Display, sulla potenza di calcolo del chip A4, su un giroscopio sensibile alla gravità e, non ultimo, su una doppia fotocamera adatta alla registrazione di video in HD e alle videochiamate FaceTime.

Privo di connettività 3G, così come era ovvio aspettarsi, il nuovo dispositivo sembra essere totalmente improntato sul divertimento: non è un caso, come ieri affermato durante il keynote, che iPod Touch abbia superato i traguardi di Nintendo DS e di Sony PSP, i due principali rivali di Cupertino. E da oggi diventa completamente multiplayer grazie a GameCenter, l’innovativo social-gaming di Apple in grado di consentire giocatori multipli sulle più svariate applicazioni di App Store, anche in quelle 3D. Nulla da invidiare, perciò, né ai competitor né ai giochi user-group pensati per i desktop.

Il player si propone, inoltre, di migliorare ulteriormente sé stesso, soprattutto dal punto di vista grafico: il Retina Display e i video in HD lo rendono “l’iPod del wow“, come riportato nella pagina ufficiale di presentazione.

Oltre all’intrattenimento, iPod Touch punta alla comunicazione che, finalmente, non è solo garantita dalle varie applicazioni social di App Store. Si tratta, infatti, del secondo dispositivo targato Mela con pieno supporto a FaceTime, grazie alle due fotocamere, una frontale in qualità VGA e una sul retro in risoluzione HD, utilizzabili indipendentemente durante la videochiamata.

Nota dolente, il permanere della cover posteriore di metallo lucido: come tutti i possessori di un precedente iPod Touch ben sanno, questa superficie tende a rigarsi con estrema facilità, obbligando l’utente a ricorrere alle più svariate cover che, nonostante proteggano il dispositivo, ne aumentano inevitabilmente le dimensioni.

L’accesso alla rete è garantito dai moduli WiFi e Blutooth, l’autonomia è di 40 ore per l’audio e 7 per i video e le capacità di storage sono i classici 8, 32 e 64 GB. Il tutto, per un prezzo a partire da 239 euro.

Notizie su: