QR code per la pagina originale

Facebook per il marketing universitario: la lezione U.S.A.

,

La University of Kentucky ha approfittato del lancio di Facebook Places, un nuovo servizio di geolocalizzazione al momento disponibile negli Stati Uniti, per lanciare un’originale campagna di marketing.

In un college sono stati installati dei pannelli di legno con la stessa forma del pointer utilizzato dalle mappe di Facebook: ricordando ai propri studenti di fare il “check in” all’Università, l’obiettivo è quello di attirare l’attenzione dei loro “amici”, in particolare di quelli ancora studenti alle scuole superiori. Una specie di passaparola indotto attraverso la condivisione di attività e immagini.

L’Università in questione ha agito di propria iniziativa, senza il coinvolgimento diretto di Facebook, sviluppando una propensione per i social network già dimostrata su altri fronti: la sua pagina Facebook piace a più di 105.000 persone e il suo preside comunica anche attraverso unblog.

Mentre nel caso del Kentucky beneficia di un’iniziativa autonoma dell’Università, Facebook non trascura di elaborare strategie di marketing dedicate ai college statunitensi. Una delle ultime iniziative è la pagina “Universities“, ideata in collaborazione con l’azienda di social marketing Context Optional. Scopo dichiarato della pagina è:

Aiutare gli studenti a stabilire una presenza interattiva su Facebook entrando in relazione con la community del proprio campus.

Facebook invita gli studenti universitari a utilizzare la pagina come un forum in cui discutere i loro modi “originali” di utilizzare il social network e, grazie agli accordi con diversi “marchi”, propone sconti e offerte promozionali su prodotti interessanti per il target della pagina. Le Università italiane potrebbero trarne spunto?

Notizie su: