QR code per la pagina originale

Controllare iPhone con il pensiero? Con PLX XWave si può

,

Scenari futuristici stanno per aprirsi dinnanzi agli occhi dei melauser più sfegatati: il multitouch sta per diventare uno strumento assolutamente obsoleto. Il motivo? La creazione di un interfaccia hardware che permette di utilizzare iPhone impartendo comandi tramite il pensiero.

È questo l’obiettivo di PLX XWave Headset, una curiosa cuffia che, una volta indossata, permette di utilizzare il proprio melafonino esattamente come accade nei film di fantascienza. E, forse, di fantascientifico non c’è solo il progetto, ma anche la sua effettiva realizzazione, dato che i dettagli in merito sono davvero esigui.

PLX XWave Headset si collega a iPhone, iPad e iPod Touch tramite il jack delle cuffie e il connettore USB e, probabilmente tramite l’utilizzo di un’apposita applicazione, consente di controllare alcuni task tramite il pensiero. La cuffia è appositamente creata per riconoscere l’attività cerebrale, così da rilevare i picchi di concentrazione e i cali dell’attenzione. Sull’analisi di questi dati, convertiti da un apposito sistema da segnali analogici a input digitali, il device è in grado di tradurre pensieri in piccoli e semplici task.

Inoltre, il sistema è integrabile con applicazioni di terze parti, visto che la società produttrice metterà a disposizioni dei developer delle apposite API. Il tutto sarà in vendita dal 1 novembre, per un prezzo attorno ai 100 dollari.

Si tratta di un progetto sicuramente interessante, ma di cui è difficile ipotizzare la presa sul pubblico. Quanti degli utenti del mondo Apple saranno disposti a bardarsi il capo con questa ingombrante cuffia per utilizzare iPhone in metropolitana? La visione di PLX è sicuramente fantasiosa ma il multitouch, sebbene lievemente più faticoso della formulazione di un pensiero, è certamente più funzionale.

Notizie su: