QR code per la pagina originale

Stephen Elop è il nuovo CEO Nokia

Nokia solleva dagli incarichi il CEO Olli-Pekka Kallasvuo ed annuncia l'arrivo dalla Business Division di Microsoft del nuovo Stephen Elop

,

Il cambio al vertice è stato finalmente annunciato: dopo mesi di limbo, in attesa di trovare il giusto successore alla guida di Nokia, il gruppo ha formalmente salutato l’ex CEO Olli-Pekka Kallasvuo per dare il benvenuto a bordo al nuovo Stephen Elop. Elop diventerà Presidente e Chief Executive Officer del gruppo a partire dal 21 settembre prossimo.

Stephen Elop porta nel proprio curriculum nomi del calibro di Juniper Networks, Adobe Systems e Macromedia. Soprattutto, il nuovo CEO Nokia giunge direttamente da Redmond ove ricopriva un ruolo di leadership presso la Business Division di Microsoft.

Nokia introduce Elop spiegando di aver stretta necessità di accelerare i processi di rinnovamento del gruppo: un leader con diverse capacità e diverse esperienze potrà meglio rispondere alle necessità di una azienda che, pur in fede al proprio “Connecting people”, intende rivedere a fondo la propria struttura, i propri prodotti e la propria offerta. Il cambio giunge infatti in un momento cruciale: Nokia ancora non ha saputo offrire una degna risposta alle sollecitazioni del mercato smartphone e tale situazione ha così messo in pericolo l’impero che il gruppo aveva saputo costruirsi negli anni.

E per questo impero il gruppo rende merito proprio all’uscente Kallasvuo: pur sollevandolo da tutti gli incarichi principali, Nokia ringrazia il proprio CEO per il contributo offerto negli ultimi anni e lo saluta con una buonuscita da 4,6 milioni di euro.

Compito di Stephen Elop sarà quello di riportare Nokia su una strada definita, in grado di scegliere soprattutto la direzione da prendere con strategie più chiare e lungimiranti rispetto al recente passato. Per questo l’esperienza di Elop in Microsoft sarà fondamentale: Nokia deve anzitutto scegliere come posizionarsi in un mercato già popolato da iOS, Android e dal prossimo Windows Phone 7. Chissà che proprio la presenza di Elop non possa avvicinare definitivamente Microsoft all’azienda europea: tra le parti vige una duratura collaborazione, mai sfociata però in un concreto approccio dal punto di vista del sistema operativo. Lo stesso Elop in passato aveva tessuto le prime trame tra le due compagnie ed ora la sua nuova avventura alla guida di Nokia potrebbe configurare un tassello aggiuntivo all’interno di un quadro ipotetico che sembra andarsi progressivamente a comporre.

Notizie su: