QR code per la pagina originale

Bing al primo sorpasso su Yahoo

Secondo i dati diffusi da Nielsen, Microsoft Bing sarebbe oggi il secondo motore di ricerca più utilizzato negli Stati Uniti

,

Microsoft Bing è diventato il secondo motore di ricerca più utilizzato negli Stati Uniti, superando quello targato Yahoo. I dati diffusi da Nielsen indicano come Google abbia conseguito nel mese di Agosto 2010 una quota di utenza pari al 65%, restando nella posizione di leader del settore, mentre Yahoo si sarebbe attestato a quota 13,1%, registrando un calo del 2,9%.

I dati parlano di un costante declino per Yahoo, mentre, al contrario, Bing avrebbe incrementato il suo traffico del 10,7% solo in relazione al mese di Agosto. Nielsen ha comunque tenuto a specificare che tali dati tengono in considerazione solo le ricerche intenzionali che gli statunitensi effettuano digitando la keyword nell’apposita casella presente sui vari motori. Di conseguenza, non sono state rilevate quelle che vengono generate automaticamente dai motori di ricerca, basate sul modo in cui si comporta un utente sul Web.

Le polemiche non sono tardate ad arrivare e sono stati diffusi nel giro di poche ore anche i dati degli altri enti di ricerca. Comscore ad esempio indica sempre Google come leader per le ricerche su Internet ma riporta cifre leggermente diverse: 65,8% di share contro il 65,1 rilevato da Nielsen. Yahoo sarebbe invece in crescita e a sei punti di vantaggio da Bing, considerando però dati relativi al mese di Luglio.

Yahoo sarebbe ancora in seconda posizione anche secondo Hitwise, con Bing al seguito. Microsoft ha commentato tali notizie tramite un portavoce, affermando come a suo parere l’accordo stretto con Verizon abbia contribuito a far crescere di circa il triplo il proprio motore di ricerca. Il colosso di Redmond, inoltre, crede in una strategia a lungo termine, attualmente è al centro dell’attenzione da parte dell’azienda, in relazione alla ricerca via mobile. A tal proposito, si segnala come l’App di Bing su iPhone abbia ormai conseguito un traffico di utenza rilevante negli Stati Uniti, ma anche in questo segmento Google mantiene senza intoppi la propria leadership.

Se si confrontano i dati rilevati anno su anno si può notare come Google abbia visto pochi cambiamenti in quanto al volume di utenza che fruisce del suo servizio, mentre Bing cresce a poco a poco e potrebbe consolidarsi ancora di più nell’immediato futuro alle spese del “partner” Yahoo.

Notizie su: