QR code per la pagina originale

Chip baseband Qualcomm per l’iPhone 5?

,

Probabilmente sono solo voci, ma vista la ripetitività con cui circolano è facile pensare che qualche fondo di verità ci possa essere. Ci riferiamo alle indiscrezioni secondo cui Apple sembra intenzionata ad abbandonare Infineon per rivolgersi a Qualcomm come fornitore di chip baseband per il futuro iPhone 5.

Altro possibile indizio, in tal senso, sarebbe la necessità di rendere il prossimo melafonino compatibile con le reti CDMA, aspetto per cui il chipset di Qualcomm sarebbe il candidato ideale diversamente da Infineon, fortemente limitativo, per Apple, sotto questo punto di vista.

L’eventuale passaggio a Qualcomm aprirebbe alla casa di Cupertino la possibilità di rendere il proprio smartphone compatibile, oltre che con il protocollo HSPA, anche con le reti che utilizzano i protocolli HSPA+, EV-DO e LTE, aprendo nuove e interessanti opportunità commerciali per l’iPhone nelle più disparate aree del mondo.

Non manca tuttavia chi ipotizza una collaborazione “parallela” di Apple con Infineon, entrata di recente in orbita Intel, e la stessa Qualcomm, che Apple potrebbe sfruttare per proporre una specifica versione CDMA del prossimo iPhone.

Siamo comunque nel campo delle ipotesi ed è pertanto difficile aggiungere qualche dato certo. Quel che è sicuro è che Apple cercherà di ampliare al massimo le potenzialità della prossima generazione di iPhone, nel tentativo di mettere una “pezza” all’immagine non proprio positiva che l’attuale iPhone continua ad avere soprattutto negli USA. Che la rivincita passi da Qualcomm?

Notizie su: