QR code per la pagina originale

Anche RIM si lancia nel mercato dei tablet

,

La nuova frontiera del mercato tecnologico? I tablet, senza discussione. È il mercato delle “tavolette tuttofare” ad attirare le attenzioni dei maggiori produttori e degli stessi utenti, che vedono in questi device il connubio perfetto, o quasi, tra praticità e funzionalità.

Non sorprende pertanto che anche produttori come RIM, finora rimasti in disparte, sentano sempre più il bisogno di entrare in questo settore con un proprio prodotto, con l’obiettivo di non restare tagliati da un mercato che si annuncia molto proficuo e con ottime prospettive.

E proprio Research In Motion sembra l’ultimo grande nome a voler proporre un proprio tablet, almeno stando alle indiscrezioni in arrivo dagli Stati Uniti, dove si parla già di un BlackPad o SurfBook, questi i nomi possibili del nuovo tablet, in arrivo a breve.

Il tablet di RIM sarebbe prodotta da Quanta Computer e avrebbe uno schermo da 7 pollici, dettaglio di non poco conto sarebbe la possibilità di funzionare in sinergia con gli smartphone Blackberry, il cui compito sarebbe quello di fornire al tablet l’accesso alla Rete via tethering.

La dotazione vedrebbe poi l’impiego di un chip di Marvell Technology e di due videocamere, mentre il sistema operativo su cui si baserebbe il suo funzionamento potrebbe essere una derivazione di QNX.

Fin qui si tratta ovviamente di voci, ma a quanto pare il progetto è più che concreto, tanto che si parla già di un annuncio ufficiale previsto per ottobre e di un arrivo nei negozi programmato per il prossimo anno.

Notizie su: