QR code per la pagina originale

Windows Phone 7 vs iOS 4: c’è già un confronto video

,

Non manca molto alla commercializzazione dei primi terminali equipaggiati con Windows Phone 7 i ragazzi di Pocketnow sono stati già in grado di effettuare un primo confronto con iOS 4.

Nel video non si parla di prestazioni o caratteristiche hardware, dato che il confronto riguarda principalmente i sistemi operativi, e dunque vengono messe a confronto le interfacce grafiche dei due sistemi, soprattutto per quanto riguarda la home-screen e la riproduzione di file musicali.

Parlando della home-screen, la differenza di impostazione tra i due sistemi è evidente: la home di WP7 si rifà allo stile delle precedenti versioni del sistema, ovvero è caratterizzata da elementi dinamici e, soprattutto, è completamente personalizzabile… un po’ come avviene anche su Android con i widget, ma in maniera più schematica; per contro, come sappiamo bene, iOS propone invece un lungo elenco di applicazioni (suddivise in più schermate) caratterizzate al più da una piccola icona di notifica.

Proprio sull’organizzazione dei programmi si evidenzia un’altra differenza (questa volta a favore di iOS): il nuovo sistema di Microsoft propone semplicemente un lungo elenco di applicazioni mentre su iPhone è possibile l’organizzazione in cartelle in modo da poterle facilmente raggruppare per categorie.

Salta all’occhio anche la mancanza di una funzione di task-switching, in WP7: passare da un’applicazione all’altra è piuttosto macchinoso, a differenza di iOS 4 dove, grazie alla recente introduzione della funzione di fast app switching è sufficiente un doppio tap sul tasto home, per accedere all’elenco delle applicazioni in esecuzione e passare rapidamente dall’una all’altra.

La difficoltà nel passare da un’applicazione all’altra non si ritrova però quando si tratta del riproduttore musicale: in Windows Phone 7 è possibile avviare la riproduzione di un brano e quindi, tornando alla home, passare ad un’altra applicazione; per riprendere il controllo del riproduttore musicale (rimasto attivo in background) è sufficiente agire sui tasti volume per far comparire sullo schermo i comandi del riproduttore. Leggermente più complicato interagire con il riproduttore musicale in iPhone, dato che i comandi vengono messi a disposizione con il doppio tap sul tasto home, mentre i tasti volume sono disposti dalla parte opposta del telefono.

In conclusione, da questo breve confronto emerge un sostanziale pareggio: è evidente che l’interfaccia di iOS sia incentrata sulle applicazioni (App Store è ciò che ha decretato il vero successo di iPhone) dunque piacerà molto di più a chi utilizza decine di applicazioni ma le possibilità di personalizzazione e di avere ad immediata disposizione tutto il proprio mondo digitale, sono sicuramente punti a favore di WP7.

Per un giudizio complessivo sul sistema, invece, sarà opportuno aspettarne la commercializzazione e toccare con mano anche le implementazioni dei diversi produttori nei loro dispositivi.

Notizie su: