QR code per la pagina originale

Paperoni HiTech: Mark Zuckerberg batte Steve Jobs

,

Con un patrimonio di 6,9 miliardi di dollari, il 70% dei quali incassati soltanto negli ultimi dodici mesi, Mark Zuckerberg è stato etichettato da Forbes come il 35esimo tra i cittadini americani più ricchi, all’interno della classifica dorata che vede Steve Jobs scivolare alle sue spalle fino alla 42esima posizione. Curioso pensare come nell’ormai lontano 1976, quando Jobs e Wozniak fondarono Apple, il numero uno di Facebook non fosse ancora nato.

È stata la crescita repentina del social network a fare la fortuna di Zuckerberg. Il suo merito è stato quello di avere l’idea giusta al momento giusto: una piattaforma nata con obiettivi tutt’altro che imprenditoriali e finita sei anni dopo con il far interagire mezzo miliardo di persone. Una strada che in qualche modo anche Apple sembra ha da poco intrapreso, con il lancio (in verità non proprio esaltante) di Ping. Facebook, quasi a voler rispondere a questa “invasione di campo” da parte di Cupertino, è in procinto di annunciare l’arrivo di due smartphone tutti suoi, attesi per i primi mesi del 2011.

Tornando ai conti bancari dei due paperoni in questione e analizzando le entrate di Jobs, balza subito all’occhio come i suoi guadagni non siano da attribuire principalmente alla vendita di Mac, iPhone, iPod e iPad, bensì a Disney, alla quale nel 2006 ha ceduto gli studi Pixar rilevati vent’anni prima da George Lucas.

Notizie su: