QR code per la pagina originale

Virgilio alla BlogFest per sfidare AdSense

Telecom Italia sfrutterà la BlogFest di Riva del Garda per presentare la propria offerta Virgilio Banner con cui il gruppo prova a sfidare Google AdSense

,

Sta per iniziare la BlogFest, l’evento che raccoglie la blogosfera italiana attorno al Lago di Garda per un weekend all’insegna dell’incontro umano, della condivisione e del dibattito. Sponsor principale dell’evento è Telecom Italia. Quale occasione migliore, quindi, per presentare un servizio che, originato proprio in casa Telecom, vede nella blogosfera il campo d’applicazione naturale: Virgilio Banner.

Il servizio è stato presentato nel mese di luglio, ma è stato accolto con freddezza da parte di una community che al momento non sembra averne abbracciate le novità con eccessivo entusiasmo. L’occasione della BlogFest è pertanto un’occasione unica per riprendere il discorso: un comunicato ufficiale diramato ai primi vagiti dell’evento, quindi un incontro per un face-to-face con quelli che potrebbero essere i partner primi del successo Telecom nel settore. Si riparte da qui, da un discorso lasciato a metà e da cui Virgilio auspica di poter raccogliere i primi risultati.

Spiega Gianfranco Baldinotti, Responsabile Marketing e Contenuti di Virgilio:

VBanner è un servizio che rientra a pieno nella strategia del nostro portale. Siamo stati, infatti, tra i primi in Italia a dedicare ampio spazio ai contenuti generati dagli utenti, riservandogli anche un’apposita sezione all’interno dell’home page di Virgilio. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di sviluppare un servizio che potesse gratificarli anche da un punto di vista economico. Questo, inoltre, costituirà un notevole vantaggio anche per tutti i nostri investitori i cui banner, grazie alla presenza di opportuni canali tematici, troveranno visibilità all’interno di nuovi e altrimenti difficilmente raggiungibili bacini di utenti

Virgilio Banner funziona sul meccanismo delle impression stabilendo a priori l’ammontare pagato per ogni 1000 visualizzazioni dei banner 300×250 portato sui siti affiliati. Per il blogger di turno si tratta pertanto di una possibile fonte di remunerazione alternativa a Google AdSense, il cui funzionamento è invece incentrato sulla logica del pay-per-click.

L’evento di Riva del Garda è per Virgilio l’occasione per presentare i risultati di una indagine condotta tra la blogosfera sul tema “remunerazione”. Secondo quanto anticipato, infatti, «per il 29% degli intervistati il blog può concretamente diventare una significativa fonte di guadagno, anche se non la principale, un altro 24% crede in un guadagno ma non a breve termine, mentre l’11% lo ritiene un vero e proprio lavoro».

Notizie su: