QR code per la pagina originale

PlayBook, il BlackBerry diventa tablet

BlackBerry ha presentato PlayBook, il tablet con cui il gruppo conta di portare sul mercato l'alternativa business dell'iPad

,

Atteso ormai da giorni, il tablet di casa BlackBerry è giunto alle presentazioni ufficiali. Il suo nome sarà BlackBerry PlayBook e si appresta a far capolino sul mercato ad inizio 2011 per incarnare l’alternativa business dell’iPad.

Perfetto per le grandi organizzazioni, il BlackBerry PlayBook è progettato per dare agli utenti quel che vogliono, inclusi un browsing senza compromessi, un vero multitasking ed alte performance multimediali

Fin dalla presentazione, insomma, la stoccata è diretta al tablet Apple contro cui BlackBerry non fa mistero di voler competere. Research In Motion sfodera però le proprie armi guardando al settore in cui meglio si muove: il BlackBerry PlayBook promette infatti innanzitutto sicurezza, attenzione per lo sviluppo e particolare focus sulle realtà IT enterprise così da poter inserire armonicamente il dispositivo all’interno delle infrastrutture esistenti.

Molto importante, in tal senso, è la simbiosi che BlackBerry ha pensato per i propri dispositivi, consentendo cioè all’utenza di intercambiare senza ostacoli l’uso dello smartphone a quello del tablet: che si usi un tradizionale BlackBerry o il nuovo PlayBook, quindi, si potrà comunque accedere agevolmente ad email ed agenda, file o qualunque materiale archiviato sull’uno o sull’altro device. Il lavoro si fa più fluido e rapido, si abbattono le barriere tra i device ed il professionista rimane al centro dell’esperienza vedendo assicurate le comunicazioni operate tra i diversi dispositivi facenti capo alla singola persona o alla singola realtà aziendale.

Caratteristiche tecniche

Il BlackBerry PlayBook si presenta come un tablet con schermo da 7 pollici multitouch con definizione 1024 x 600. Il sistema operativo adottato è il nuovo BlackBerry Tablet OS e la dotazione hardware prevista contempla progessore dual-core da 1GHz e RAM da 1GB. Due le fotocamere (3MP per la visione frontale, 5MP per il retro), con possibilità di registrazione 1080p ad alta definizione. Connettività Wifi e Bluetooth, connettori microHDMI, microUSB.

Particolarmente piccolo nelle dimensioni, il BlackBerry PlayBook occupa un volume pari a 130mm x 193mm x 10mm e pesa 400gr, presentandosi così come tra i più comodi e maneggevoli del settore.

Se al momento il tablet si presenta come un device solo-Wifi, in futuro il gruppo prevede il rilascio di versioni 3G e 4G (del tutto essenziali in ambito business) per le quali non viene però offerta al momento alcuna timeline. Quel che si sa invece circa la versione attuale è la volontà di distribuire il PlayBook negli Stati Uniti entro i primi mesi del 2011 con successiva release internazionale entro il secondo trimestre dell’anno. A quel punto, però, il comparto sarà sicuramente molto più affollato rispetto ad oggi e anche la stessa Apple potrebbe aver rilanciato con un nuovo ed ulteriore iPad per contrastare il moltiplicarsi delle offerte rivali.

RIM non ha al momento fornito alcuna previsione circa il prezzo di distribuzione del device, anche se le proiezioni indicano un range (del tutto vago) tra i 500 ed i 1000 dollari.

Notizie su: