QR code per la pagina originale

RIM PlayBook, un nuovo rivale per iPad

,

Come vociferato già da tempo, Research In Motion lancerà un proprio tablet, nel tentativo di guadagnare terreno in questo nuovo segmento di device oggi dominato dall’Apple iPad. PlayBook, questo il nome del dispositivo, è stato annunciato ufficialmente dal CEO della società Mike Lazaridis, in chiusura del suo intervento tenuto ieri durante la conferenza DevCon 2010.

L’obiettivo di RIM è chiaro: posizionarsi sul mercato tablet con un prodotto che strizza l’occhio in primis all’utenza professionale, ma senza dimenticare tutto il resto dei potenziali acquirenti. A tale scopo, è stata svelata l’integrazione di una tecnologia che consenta la condivisione e la visualizzazione dei contenuti multimediali presenti su uno smartphone BlackBerry e di un solido comparto videoludico.

Di seguito, l’elenco completo delle specifiche tecniche fin qui svelate per il RIM PlayBook.

  • Display LCD capacitivo da 7 pollici con risoluzione WSVGA (1024×600 pixel) e supporto agli input multitouch;
  • sistema operativo BlackBerry Tablet OS, compatibile con l’esecuzione di applicazioni in multitasking;
  • CPU dual core da 1 GHz;
  • 1 GB di memoria RAM;
  • doppia fotocamera HD (3 MP sulla parte frontale e 5 MP sul retro), con la possibilità di registrare filmati a risoluzione 1080p;
  • compatibilità con la riproduzione di tutti i più diffusi formati video (H.264, MPEG, DivX, WMV) anche a 1080p e audio (MP3, AAC, WMA);
  • uscita video HDMI;
  • moduli WiFi 802.11 a/b/g/n e Bluetooth;
  • connettori microHDMI, microUSB e per la ricarica;
  • piattaforma con supporto integrato per contenuti WebKit/HTML5, Flash Player 10.1, Adobe Mobile AIR, Adobe Readfer, Posix, OpenGL e Java;
  • dimensioni pari a 130x193x10 mm;
  • peso di circa 400 grammi.

RIM PlayBook debutterà negli Stati Uniti durante i primi mesi del 2011 ed entro giugno anche in Europa. Nessun dettaglio, al momento, è invece stato reso noto in merito al prezzo di commercializzazione.

Immagini tratte da Engadget.

Notizie su: