QR code per la pagina originale

Apple TV “fatta a pezzi” da iFixit

,

Come ogni prodotto della casa di Cupertino, anche la nuova Apple TV ha subito lo stesso trattamento dai tecnici di iFixit. L’operazione, denominata Teardown, ha lo scopo di verificare la riparabilità del prodotto, ma anche di individuare qualche particolare hardware tenuto nascosto da Apple.

Anticipiamo subito che, come previsto, sono stati utilizzati molti componenti identici a quelli presenti nell’iPad, tra cui il processore Apple A4.

Il disassemblaggio non si è rivelato molto difficile, nonostante l’operazione sia abbastanza delicata. Dopo aver aperto il box e tolto la base in gomma (non sono presenti viti, ma solo un meccanismo ad incastro), si accede alla scheda logica, nascosta sotto ad un dissipatore termico.

Sulla scheda si nota subito la predisposizione per un eventuale dock a 30 pin, uguale a quello dell’iPad. Anche la memoria flash Samsung da 8 GB è la stessa presente nel tablet, ma nell’Apple TV è utilizzata come cache per lo streaming video. Le analogie continuano con il chip WiFi 802.11n prodotto da Broadcom, il processore A4 e la memoria RAM da 256 MB.

L’alimentatore fornisce una tensione di 3,4 Volt a 1,75 Ampere per un totale di 5,95 Watt, un valore che porta l’Apple TV ad essere uno dei set-top box con i consumi più bassi in assoluto. Se dal punto di vista hardware il prodotto della Mela è di elevata qualità, lo stesso non si può dire per il supporto dei formati video più diffusi (AVI, XviD e MKV), ma l’annunciato jailbreak eliminerà questi limiti.

Notizie su: