QR code per la pagina originale

Google compra BlindType

Google regala ad Android la tecnologia BlindType, servizio che consente una scrittura più rapida e semplice sui tastierini virtuali degli smartphone touchscreen

,

Google ha operato una piccola acquisizione di grande significato per la sfida del proprio Android al rivale Apple iOS. Il gruppo acquisito è la sstartup BlindType e l’operazione porta su Android un nuovo sistema di digitazione in grado di cambiare in modo radicale l’esperienza utente in fase di input di contenuti testuali.

La caratteristica peculiare di BlindType è nella capacità predittiva con cui il sistema intuisce gli input dell’utente il quale, quindi, non deve porre troppa attenzione al carattere digitato ma può proseguire invece con approssimazione e velocità. Un’evoluzione del T9, insomma, che considera la tastiera QWERTY sullo schemo come un’area suddivisa in aree con relativi margini di errore. L’iPhone, come noto, usa un sistema differente: il “tap” sul pulsante virtuale ingrandisce il carattere digitato e permette pertanto eventualmente di cambiare la propria scelta traslando il dito sulla tastiera. L’iPhone richiede perizia e precisione, mentre BlindType evita all’utente di doversi concentrare sulle proprie dita, consentendo così una digitazione molto più libera e semplice (peraltro con minor possibilità d’errore proprio grazie al sistema automatico di riconoscimento delle parole).

Si digita il testo, il sistema combina i caratteri per ipotizzare la parola desiderata, quindi fornisce un elenco di parole risultanti: se la parola selezionata in automatico non è soddisfacente, l’utente può scorrere le parole risultanti e scegliere quella di proprio gradimento. I tempi di apprendimento del nuovo sistema dovrebbero essere sufficientemente rapidi, il che dovrebbe consentire pertanto fin da subito rapide tempistiche di adattamento.

Siamo lieti di annunciare che BlindType è stata acquistata da Google!

Vogliamo ringraziare tutti per l’importante supporto e per i feedback positivi. sappiamo che scrivere sui device mobile può essere un’esperienza frustrante, il che rappresenta il motivo per cui lavoriamo duro per rendere la scrittura touch più semplice e veloce che mai – come dovrebbe essere

Il team BlindType entra a far parte del team Google ed il sistema sarà presto integrato in Android come nuova importante funzionalità per la scrittura di SMS, testi, commenti e quant’altro si possa operare in mobilità. Un sistema differente a cui l’utente deve abituarsi, ma un sistema che potrebbe rappresentare per la mobilità su smartphone touchscreen quel che il T9 ha rappresentato sui telefonini di vecchia generazione e dotati di tastierino alfanumerico.

Notizie su: