QR code per la pagina originale

Wifi Direct: la dimensione nuova del wireless

La Wifi Alliance ha ufficializzato l'inizio delle certificazioni per i prodotti "Wifi Direct Capable", capaci di interconnettersi direttamente tramite Wifi

,

Con tanto di video promozionale sul proprio canale su YouTube, la Wifi Alliance ha dato il via ufficiale al cosiddetto Wifi Direct, un ponte senza mediazioni che permette di collegare tra di loro i device in grado di effettuare connessioni Wifi.

Stampare, condividere, sincronizzare, mostrare. Con queste quattro parole chiave la Wifi Alliance descrive le potenzialità della nuova certificazione poichè è in queste quattro azioni che si riassumono le nuove grandi potenzialità che la tecnologia Wifi si prende in gestione. Stampare: collegare un device portatile ad una stampante e, senza passaggi intermedi, giungere all’invio diretto del file da portare su carta. Condividere, unendo senza l’intermediazione di un router o di un server device differenti. Sincronizzare, connettendo medesimi software su diverse unità per fare in modo che i contenuti possano essere aggiornati (ad esempio uno smartphone ed un pc). Mostrare, consentendo ad esempio ad un tablet di riprodurre su un proiettore o una televisione le immagini scaricate. E le potenzialità sono altre ed ulteriori, poiché il nuovo strumento si presta ad una miriade di estensioni destinate a sprigionare effetti sinergici dall’unione di device prima non facilmente intercomunicanti.

La Wifi Alliance spiega che le connessioni tra i device saranno estremamente semplici e sicure poichè protette con tecnologia WPA2. Giocare, lavorare, ordinare i propri contenuti: i device marchiati “Wifi Direct” consentiranno di vivere il Wifi in un nuovo modo, peraltro con la possibilità di dialogare anche con i device pre-esistenti e dotati di normale certificazione Wifi (è sufficiente un solo device “Wifi Direct Capable” per avviare la comunicazione diretta tra le diverse unità).

La novità è destinata a dar nuova vita al Wifi evitando peraltro all’utente connessioni volanti, chiavette portatili, configurazioni di LAN improvvisate e mille altri orpelli che un semplice click (ed un eventuale PIN di sicurezza) potrà ora far dimenticare definitivamente.

I primi cinque prodotti certificati sono i seguenti:

  • Atheros XSPAN Dual-band 802.11n PCIe Mini Card (AR928x)
  • Broadcom BCM43224 Dual-Band 802.11n 2×2 MIMO PCIe Half Mini Card
  • Intel Centrino Advanced-N 6200
  • Ralink MIMObility 802.11n 2×2 PCIe Half Mini Card
  • Realtek RTL8192CE-VA4 HM92C00 PCIe mini card

Le cifre promettono un immediato grande successo: sono previste per il primo anno 216 milioni di unità Wifi Direct Capable sul mercato, con una crescita pari al 26% annuo fino al 2014. Secondo le stime diramate in media ogni ragazzo americano gestisce sui propri device 1100 brani musicali, 50 video e 1200 fotografie: con Wifi Direct tutto questo materiale diventerà più facilmente parte integrante di un movimento “social” di condivisione grazie semplicemente alla semplificazione consentita da una tecnologia che elimina vari passaggi e varie incompatibilità per rendere più facili e pervasive le connessioni in mobilità. Il tutto senza più alcun limite legato a brand, standard o specifiche: tutte le regole sono state stabilite dalla Wifi Alliance ed ogni device certificato potrà comunicare con gli altri senza problema alcuno.

Notizie su: