QR code per la pagina originale

Dall’UE 22 milioni di Euro per aiutare Symbian

La Symbian Foundation riceve 22 milioni di Euro per fornire nuovo carburante al motore di Symbian, sempre più in fase discendente

,

La ARTEMIS Joint Technology Initiative, progetto nato in seno all’Unione Europea per sovvenzionare iniziative legate al mondo dei dispositivi embedeed, viene incontro a Symbian: con una donazione pari a 22 milioni di Euro il massimo ente del vecchio continente offre l’opportunità al sistema operativo di origini finlandesi di risollevarsi dalle cattive acque in cui naviga ormai da qualche tempo.

Dopo aver perso il CEO, essere stato messo in secondo piano da Nokia crescendo dall’ombra di MeeGo, e abbandonato dai principali marchi che ne hanno sostenuto la diffusione, il progetto Symbian sembrava destinato ad avere vita breve, con poche idee per reggere il confronto con gli altri sistemi operativi mobile. Ma una nuova strategia di sviluppo prima, fondata principalmente sull’eliminazione delle versioni a vantaggio di una sorta di rolling release, e questa importante donazione poi, forniscono nuova verve a quello che ha rappresentato una delle principali realtà del mondo della telefonia mobile negli ultimi anni.

I 22 milioni di Euro in arrivo nelle case della fondazione creata da Nokia serviranno a finanziare progetti legati alle nuove tecnologie, a braccetto con l’evoluzione di Symbian. Alla base di tutto, v’è la nascita del consorzio SYMBEOSE, acronimo di “Symbian – the Embedded Operating System for Europe”: composto da 24 aziende, molte delle quali di importanza rilevante nel mercato tecnologico, avrà come scopo l’aumento della diffusione di Symbian tra i dispositivi mobile e oltre, puntando a numerosi gadget embedeed.

Oltre ad un importante assestamento del trend del sistema operativo, dunque, SYMBEOSE mira a fornire agli sviluppatori un più ampio ventaglio di dispositivi per i quali realizzare applicazioni, aumentando dunque l’appetibilità della piattaforma stessa. Nell’elenco degli obiettivi figura anche il cloud computing, termine sempre più in voga anche nel mondo mobile, ma finora poco approfondito.

Per una migliore organizzazione della fase di sviluppo, l’intero progetto verrà suddiviso in tanti piccoli settori, ognuno dei quali avrà un determinato team di sviluppo e degli scopi precisi da raggiungere. I vari tasselli, una volta pronti, verranno quindi riuniti per comporre il mosaico completo del nuovo corso di Symbian.

Notizie su: