QR code per la pagina originale

TIM Store, l’operatore si fa il proprio App Store

,

TIM store apre i battenti: il progetto nato per entrare nel mondo delle applicazioni mobile è finalmente realtà, e offre già oltre 1.000 app da scaricare e installare direttamente tramite il proprio cellulare. Molte sono gratuite, quelle a pagamento saranno acquistabili utilizzando il credito residuo sulla propria scheda SIM.

Da Android a Windows Phone, da Symbian a BlackBerry: le piattaforme coinvolte sono diverse, e di conseguenza risulta ampia la lista di cellulari (circa 800) per i quali è possibile ottenere nuovi software tramite il canale realizzato da TIM.

Rappresentando uno dei principali operatori del mercato italiano, TIM offre l’opportunità a sviluppatori del nostro Paese di raggiungere più facilmente utenti italiani, e allo stesso tempo rappresenta un’importante fonte di ricavi per gli stessi sviluppatori.

TIM Store a differenza dei principali store proposti dal mercato è una piattaforma “aperta”, cioè progettata su misura per il cliente e non sulla tecnologia del suo telefonino. Vogliamo fare di TIM Store uno dei catalizzatori dei nuovi servizi customer centric a valore aggiunto.

Con queste parole i vertici aziendali di Telecom Italia hanno dato il benvenuto al nuovo progetto, che può rappresentare una chiave di svolta per l’intera società in ambito mobile.

Notizie su: