QR code per la pagina originale

Dead Space 2: il terrore anche nel multiplayer

Il direttore artistico di Dead Space 2 ha spiegato alcune novità del multiplayer

,

Arrivano interessanti novità sul fronte Dead Space 2, sequel del primo survival horror targato Electronic Arts che si profila piuttosto interessante in quanto porterà con sé una corposa quantità di novità che andranno a migliorare l’esperienza di gioco, tra le quali figurano innanzitutto quelle relative al comparto multiplayer.

Ian Milham, direttore artistico del titolo in questione, ha rilasciato attraverso una recente intervista nuove informazioni sul gioco. La componente multiplayer di Dead Space 2 è stata programmata dalla software house sin dalle fasi iniziali dello sviluppo, e il team ha lavorato per trovare soluzioni convincenti che, sperano, riusciranno a intrattenere il giocatore per molte ore dopo il completamento della campagna in singolo.

Secondo Milham, anche l’esperienza multigiocatore sarà spaventosa: i necromorfi si nascondono nelle ombre, strisciano sul soffitto, saltano fuori nei momenti più imprevedibili e tanto altro, e anche nel gioco online non mancheranno situazioni da cardiopalmo.

Anche nel multiplayer vi sarà la possibilità di interagire con l’ambiente e ciò dovrebbe aumentare ulteriormente la tensione: si potranno anche distruggere le luci, in alcune mappe, con la possibilità di restare al buio.

Ancora però non è stato reso noto se la USG Ishimura sarà presente anche in questo sequel. Ci saranno nuovi spazi e nuovi ambienti, ma riguardo alla riproposizione della location del primo Dead Space, Milham è stato evasivo.

Dead Space 2 debutterà il 25 gennaio 2011 su PC, Xbox 360 e PS3.

Notizie su: