QR code per la pagina originale

Google, la ricerca istantanea è mobile

L'Instant Search di Google approda su Android e iPhone, risparmiando lettere per la ricerca mobile

,

A circa due mesi dalla sua comparsa nella home page tradizionale di Google, la funzionalità di Instant Search approda nel mondo degli smartphone: il gigante di Mountain View ha annunciato la disponibilità della ricerca istantanea per dispositivi Android e per iPhone, allargando dunque il raggio d’azione dello strumento.

Instant Search risulta piuttosto utile in ambito mobile, offrendo l’opportunità di ridurre al minimo il numero di lettere digitate tramite display touchscreen. Per usufruirne sin da subito del nuovo servizio è sufficiente sfiorare l’apposito pulsante posto dagli ingegneri Google nella pagina principale della versione mobile del motore di ricerca più celebre del Web. Come per il servizio su desktop, Instant Search suggerisce le risposte in modo dinamico, a mano a mano che la query viene composta nell’apposito modulo.

Non mancano però le controindicazioni: in primis, le ridotte dimensioni degli schermi dei cellulari non sembrano permettere di sfruttare la ricerca istantanea al meglio. Su iPhone, ad esempio, la tastiera virtuale che compare per la digitazione delle lettere occupa gran parte del display, per cui risulta sovrapposta ai suggerimenti di ricerca. I consumi di traffico Internet, inoltre, risultano sensibilmente superiori rispetto alla tradizionale via per la ricerca di informazioni in Google.

La Instant Search è disponibile sia sotto copertura WiFi che 3G, e richiede Android 2.2 o iOS 4 come sistemi operativi. Attualmente risulta etichettata come Beta da Google, motivo per cui eventuali sviluppi potrebbero sopraggiungere in tempi abbastanza brevi, migliorando il servizio e risolvendo i problemi attuali.

Notizie su: