QR code per la pagina originale

Windows Phone: 40.000 esemplari venduti al debutto negli USA

,

Windows Phone 7 debutta alla grande negli Stati Uniti, riuscendo a sfondare la cifra di 40.000 dispositivi venduti. Un risultato che non tiene conto degli 89.000 esemplari che Microsoft darà ai suoi dipendenti gratuitamente.

Microsoft può ritenersi soddisfatta, a fronte di una campagna pubblicitaria da 100 milioni di dollari. L’azienda non ha rilasciato dichiarazioni, a differenza di T-Mobile, secondo cui WP7 ha creato già un forte interesse da parte dei clienti.

Inizia da qui la risalita di Microsoft che, colpita da Apple e l’iPhone, e successivamente da Android, ha deciso di abbandonare Windows Mobile e di riprogettare Windows Phone 7 per cercare di rientrare nel settore degli smartphone.

Siamo comunque ancora lontani dalle cifre dei diretti concorrenti: Google ha dichiarato che i telefoni Android hanno un tasso di vendita di 200.000 esemplari al giorno, e così pure Apple, che vende 270.000 iPhone al giorno.

Non tutti sembrano convinti di passare a WP7 e la mancanza di alcuni funzioni, tra cui il copia e incolla, non ha certo aiutato gli utenti a scegliere. Ma non tutto è perduto. Secondo Roger Entner si tratta dell’inizio della partita: se pensiamo al primo dispositivo Android, non ha avuto una grande partenza.

Una prova del successo del telefono di casa Microsoft dovremo averla a Natale, quando sarà possibile valutare meglio gli andamenti di mercato e i prezzi che, molto probabilmente, scenderanno, dato che i produttori, nel periodo natalizio, abbassano i costi. Tutti tranne Apple.

Notizie su: