QR code per la pagina originale

Come abilitare AirPrint su Mac e Windows

,

Come sappiamo, Apple ha rimosso all’ultimo momento la possibilità di stampare da iPad, iPhone e iPod Touch verso stampanti condivise su un Mac. La stessa funzione era prevista, attraverso l’aggiornamento 10.1 di iTunes, anche per Windows e con tutta probabilità sarà rimossa anche da lì. Forse per problemi di brevetti, forse per bug non risolti.

Tuttavia, sia su Mac sia su Windows, i file per abilitare AirPrint erano già inclusi in alcune versioni beta di iTunes 10.1 e di Mac OS X 10.6.5. Per poter stampare dal vostro iPhone o iPad con iOS 4.2 basta dunque recuperare questi file, copiarli sul sistema e il gioco è fatto. La funzione AirPrint, naturalmente, è stata provata con la versione GM di iOS 4.2.

Abilitare AirPrint su Mac

Su Mac la procedura è stata suggerita da uno sviluppatore. L’unica cosa necessaria in questo caso sono alcuni file presenti nella versione beta (build 10H542) di Mac OS X 10.6.5. I file sono

/usr/libexec/cups/filter/urftopdf

/usr/share/cups/mime/apple.convs

/usr/share/cups/mime/apple.types

che andranno copiati sul proprio Mac ai percorsi indicati sopra. Basterà poi riavviare il sistema, rimuovere e aggiungere di nuovo la stampante condivisa per vederla comparire nel menu stampa di un dispositivo con iOS 4.2. Per motivi facili da immaginare non possiamo suggerirvi link diretti ai file (ma altri lo fanno).

Abilitare AirPrint su Windows

Questa procedura è tutta nostra e anche in questo caso sarà necessario avere a disposizione alcuni file presenti nella versione beta 2 di iTunes 10.1. Recuperare i file da iTunes 10.1 Beta 2 (cercatelo, si trova facilmente online) è abbastanza semplice. In primo luogo si dovrà aprire il file “iTunesSetup.exe” con un programma di decompressione di archivi come 7zip ed estrarre da lì il file “AppleMobileDeviceSupport.msi”. Spostatelo in una cartella comoda da raggiungere dalla console di Windows, ad esempio “c:air.”

Installate in un’altra directory il contenuto dell’archivio “AppleMobileDeviceSupport.msi”. Si fa così: aprite il prompt dei comandi di Dos (si apre scrivendo sulla casella del pulsante Start di Windows la parola “cmd” e premendo “Invio”), andate nella directory con il file estratto sopra (comando “CD c:/air”) ed eseguite:

msiexec /a AppleMobileDeviceSupport.msi /qb Targetdir=c:airmob

Nella cartella “c:airmob” dovrebbero essere presenti a questo punto un file e due altre cartelle. Aprite la cartella “Program file” e facendo doppio click sul file “airprint.exe” attiverete la funzione di condivisione delle stampanti di Windows su dispositivi con iOS 4.2. Naturalmente sul sistema dovrebbe essere presente almeno una stampante condivisa.

Per gli utenti più esigenti, è anche possibile installare AirPrint come servizio in modo da non doverlo riavviare ogni volta. In questo caso è però bene spostare i file in un’altra cartella di sistema perché, se installati come servizio, non potranno essere più cancellati se non fermando il servizio stesso. Comunque: aprite un prompt dei comandi in modalità amministratore (quando premete “Invio” al comando “cmd” premete anche assieme Ctrl e Shift), portatevi alla cartella “c:airmobProgram fileAirPrint” (con il solito “CD c:airmobProgram fileAirPrint”) e lanciate il comando

airprint.exe -i

Il comando airprint.exe -r

rimuove il servizio, mentre il comando “airprint.exe /?” mostra invece tutte le opzioni che è possibile selezionare.

Notizie su: