QR code per la pagina originale

Amazon EC2, schede video nella nuvola

Amazon lancia un nuovo progetto in salsa cloud, offrendo anche GPU per l'elaborazione dei dati

,

Schede video in affitto da Amazon, che rinfresca la propria offerta di cloud computing con un’idea innovativa: il mondo dei processori grafici ha subito una tale evoluzione negli ultimi anni che è stato possibile ipotizzare, ed in seguito realizzare, un’infrastruttura di elaborazione condivisa che va ad affiancarsi alle già variegate offerte del programma Amazon EC2.

Ad un costo di 2,10 Dollari l’ora sarà possibile sfruttare l’enorme potenza offerta da un calcolatore localizzato in Virginia. La dotazione hardware è di tutto rilievo: due GPU NVIDIA Tesla M2050 “Fermi”, due processori quad-core Intel Nehalem X5570, 22 GB di memoria RAM, 1,7 Terabyte di spazio per l’archiviazione, ed una connessione di rete ad una velocità di 10 Gigabit al secondo. Non le specifiche di un comune calcolatore da scrivania, quindi, ma piuttosto un quadro esauriente dell’incredibile potenza offerta da tale dispositivo.

Il servizio offerto da Amazon permetterà di far svolgere il lavoro sporco al megacomputer, che sfrutterà in combinazione le eleborazioni delle due CPU e delle due GPU. Queste ultime possono vantare ben 448 core, oltre a 3 GB di memoria RAM. Ad ogni account sarà concesso un numero massimo di 8 istanze alla volta, aumentabili su esplicita richiesta rivolta ad Amazon. Le quali non saranno utilizzabili in maniera semplice: le schede video Tesla implementano l’architettura CUDA, per la quale è necessario scrivere apposite porzioni di codice per far sì che le prestazioni siano quelle ottimali e che tutto possa girare al meglio. Per semplificare leggermente le cose, è possibile accantonare CUDA per affidarsi a linguaggi di più alto livello, quali Python, C/C++ o Java.

Per permettere all’infrastruttura di funzionare, gli ingegneri Amazon hanno optato per Linux come piattaforma operativa di base, rappresentando evidentemente la soluzione migliore in tale ambiente di lavoro. Il mondo del cloud computing può dunque compiere un importantissimo balzo in avanti grazie alle prestazioni di altissimo livello offerte da GPU di ultima generazione quali le NVIDIA Tesla utilizzate da Amazon.

Immagine: Chris Dag • Notizie su: