QR code per la pagina originale

Kinect: un milione di pezzi venduti e polemiche sulla privacy

,

Se il buongiorno si vede dal mattino, quello di Kinect si annuncia come un grande giorno per Microsoft. Effettivamente, pur senza cadere nei toni trionfalistici come può essere talvolta un comunicato stampa, l’accoglienza riservata dal mercato al nuovo motion controller di Redmond è stata un successo, almeno stando a vedere i numeri.

Da quando Kinect è stato immesso sul mercato, ovvero dieci giorni fa, sono stati venduti un milione di pezzi, facendo sembrare alla portata l’obiettivo imposto da Microsoft, quello di arrivare a vendere almeno cinque milioni di motion controller da qui a fine 2010, con un boom previsto proprio in concomitanza con il periodo dello shopping natalizio.

Il tutto nonostante le polemiche per una presunta violazione della privacy da parte del dispositivo, con alcuni dubbi creati dalla dichiarazioni rilasciate da Dennis Durkin, un responsabile Microsoft che ha spiegato come Kinect è in grado di “riconoscere” gli utenti che lo utilizzano tramite una serie di immagini riprese dalla telecamera di cui è dotato, immagazzinando così un buon numero di particolari relativi all’aspetto della persona o al suo modo di vestire.

Questi dati, secondo alcuni, potrebbero essere così rivenduti da Microsoft ad aziende terze o utilizzate in qualche modo per delle campagne promozionali mirate, ovvero facendo visualizzare sullo schermo di ogni utente degli spot che pubblicizzano prodotti potenzialmente di suo interesse, selezionati proprio sul profilo utente ricostruito in base ai dati memorizzati da Kinect.

Immediate, a tal proposito, sono arrivate le spiegazioni di Microsoft, che ha assicurato gli utenti circa il fatto che i dati non sono accessibili ad altre aziende e non saranno usati per la pianificazione di specifiche campagne promozionali e che non esiste pertanto alcun rischio per la riservatezza dei clienti.

E intanto, anche in mezzo alle polemiche, il successo di Kinect continua in attesa della distribuzione sul mercato asiatico, che avverrà il 18 novembre, e su quello giapponese, dove il motion controller sarà in commercio dal 20 novembre.

Notizie su: