QR code per la pagina originale

Harry Potter su Torrent, come per magia

Il film Harry Potter e i Doni della Morte: Parte I è già da diverse ore scaricabile su Internet, via torrent. Ma dura solo 36 minuti

,

Una copia pirata di “Harry Potter e i Doni della Morte: Parte I” è spuntata online ed è parzialmente disponibile su decine di siti torrent da martedì mattina, proprio quando mancano pochissime ore all’arrivo nei cinema della pellicola, che verrà lanciata a livello mondiale venerdì 19 novembre.

Sono online i primi 36 minuti del film, una sorta di anteprima speciale che probabilmente sarà di gradimento per i milioni di fan del maghetto e dei suoi compagni d’avventura, i quali hanno cominciato a cercare l’epilogo di Harry Potter ancora prima che i minuti iniziali apparissero online. Warner Bros., che si occupa della produzione e della distribuzione della pellicola, non sembra aver gradito il leak e si è dichiarata pronta a perseguire per vie legali i responsabili: «Questo costituisce una seria violazione del diritto d’autore ed un furto per la proprietà della Warner Bros. Stiamo lavorando attivamente per ridurre e/o rimuovere le copie disponibili online. Inoltre, stiamo seriamente investigando e perseguiremo per vie legali i responsabili di tale furto».

Al momento la fonte dalla quale è partita la copia illegale del nuovo Harry Potter è ancora ignota. C’è però chi ipotizza che sia stata la casa di distribuzione stessa a diffondere volutamente il filmato, visto che è trapelata soltanto la prima mezz’ora e suona un po’ come un incentivo per spingere la gente a precipitarsi nei cinema per vedere se Harry, Hermione e Ron riusciranno a sconfiggere il malvagio Lord Voldemort. 36 minuti, infatti, sono abbastanza per stuzzicare l’appetito senza soddisfarlo: tra l’altro Harry Potter e i Doni della Morte si preannuncia come una pellicola intensa e piena d’azione, dunque non appare del tutto bislacca l’ipotesi per cui si tratti di una strategia di marketing.

Ad ogni modo non è questa la prima volta che un film trapela sui canali P2P prima del suo debutto cinematografico: così fu ad esempio per “X-Men le Origini: Wolverine”, il cui file è stato inserito online un mese prima della sua uscita ma privo di tutti gli effetti speciali disponibili andandolo a vedere nelle sale, nonché il film di Ashton Kutcher, “Killers”, riguardo il quale erano stati pubblicati su Internet i primi 13 minuti.

L’enorme interesse che “Harry Potter e i Doni della Morte” sta riscontrando ancor prima della sua uscita nei cinema e il clamore generatosi attorno al leak del filmato hanno attirato i pirati informatici, sempre dietro l’angolo e pronti ad approfittare delle situazioni a rischio per trarne un proprio vantaggio. Stanno infatti attualmente girando decine di torrent con false copie del video che chiedono all’utente che effettua il download di installare sul proprio computer dei codec particolari, necessari per eseguire la riproduzione del film. In realtà si tratta di malware oppure di link a siti che richiedono al malcapitato di registrarsi. Pirateria, malware e (in)volontaria autopromozione: tutto in uno. Come per magia.

Fonte: PC World • Notizie su: ,