QR code per la pagina originale

Google, lavoro offresi. Anche in Italia

Google apre a nuove assunzioni, con posizioni libere anche nella sede di Milano

,

AAA dipendenti cercasi. In casa Google è tempo di assunzioni, con circa 2000 posti da occupare nei prossimi mesi. I nuovi contratti andranno ad aggiungersi ai diversi già sottoscritti a seguito dell’acquisizione di oltre 20 società diverse nell’arco del 2010, che hanno permesso alla schiera di impiegati di Mountain View di raggiungere quota 23.300.

Del resto, la strategia di Google è sempre stata improntata all’assunzione di nuovi dipendenti, alla ricerca di talenti che possano far scattare da un momento all’altro la scintilla giusta da cui possa nascere un’idea innovativa, nella quale tuffarsi per espandere il proprio raggio d’azione. La pagina ufficiale del gruppo relativa alle posizioni lavorative disponibili è stata prontamente aggiornata, con opportunità offerte a numerose nazioni, tra cui anche l’Italia.

In particolare, per il nostro Paese i posti disponibili riguardano le seguenti figure lavorative:

L’offerta tocca dunque diversi settori, prevalentemente sotto il profilo ingegneristico ed economico, risultando dunque un’importante opportunità per moltissime persone di entrare a stretto contatto con l’universo Google. I requisiti minimi richiesti per entrare a far parte dello staff del colosso delle ricerche nel Web sono una laurea in un settore legato alla figura per la quale ci si candida, buona conoscenza della lingua italiana e di quella inglese, ed una solida base di conoscenze nel campo.

La sede di lavoro per le posizioni aperte in Italia è quella di Milano, mentre per chi è all’estero sono disponibili ulteriori opportunità per madrelingua italiani in Irlanda e Stati Uniti. Non sono chiaramente noti i dettagli economici e contrattuali che verranno proposti, ma chissà che nel contratto dei neoassunti non sia già incluso il benefit annunciato proprio nei giorni scorsi a vantaggio della forza lavoro del gruppo di Mountain View.

Fonte: Reuters • Immagine: Marcin Wichary • Notizie su: