QR code per la pagina originale

iPad 2 supporterà le reti GSM e CDMA

Secondo l'analista Brian Blair, iPad 2 supporterà le reti GSM e CDMA grazie ad un chip fornito da Qualcomm

,

iPad 2 sembra essere vicino. Molto vicino. Le prime conferme sono giunte nei giorni scorsi, con voci riguardanti un presunto accorto tra Apple ed una serie di fornitori per dare il via alla produzione in massa della seconda linea di tablet made in Cupertino. Produzione che potrebbe invece subire drastici rallentamenti per l’attuale modello, proprio in vista di iPad 2.

A sostenerlo è l’analista Brian Blair, secondo il quale Apple avrebbe programmato a breve un cambio di strategia in termini di fabbricazione. Se ciò fosse vero, significherebbe che i giochi sarebbero già fatti sul piano della progettazione del dispositivo. Il quale, sempre secondo Blair, sarà dotato di un chip Qualcom per reti CDMA e GSM, indipendentemente dal mercato in cui sarà distribuito il tablet della Mela.

L’analista di Wedge Partners si è anche sbilanciato su alcune cifre, supponendo che Apple sia pronta a produrre ben 48 milioni di pezzi nel 2011. Le aspettative della società di Cupertino sembrano essere dunque molto alte nei confronti della nuova generazione di iPad: la speranza è chiaramente quella di ripetere l’enorme successo ottenuto dal primo modello, ma sarà molto difficile seguire lo stesso trend a distanza di poco più di un anno dall’uscita del tablet e solo una serie di innovazioni da includere nel device saranno in grado di dare alle vendite la giusta spinta per un concept pieno di potenziale, ma ancora acerbo.

Nel frattempo continuano le solite speculazioni in merito a quelle che saranno le principali caratteristiche di iPad 2. Quasi certo un nuovo design, più sottile e leggero del precedente, molto probabile l’ingresso sul campo del processore multi-core ARM Cortex A9, mentre sono presenti ancora numerosi dubbi riguardo la possibilità di poter utilizzare applicazioni per Mac OS. Se quest’ultima funzionalità dovesse trovare conferma, sarebbe un’importante conferma delle intenzioni di Apple di intrecciare le sorti del sistema operativo desktop con iOS, magari in previsione del lancio di Mac OS Lion, che includerà un App Store sulla falsariga di quanto già disponibile sui dispositivi mobile di Cupertino.

Importanti novità potrebbero giungere anche sul fronte dei prezzi. Apple è ben consapevole che il mercato dei tablet non è più quello dello scorso mese di gennaio, con una concorrenza ancora più spietata, e potrebbe così decidere di apportare un sensibile taglio al prezzo di iPad 2.

Fonte: All Things Digital • Immagine: Kominyetska • Notizie su: