QR code per la pagina originale

Babbo Natale, mi porti un iPad?

Secondo una ricerca, sempre più bambini desiderano un Apple iPad per le vacanze di Natale

,

Il periodo natalizio si avvicina e con esso anche le liste dei regali che, quest’anno, potrebbero rivelare alcune curiose novità. Per esempio, i bambini che chiedono a Babbo Natale un iPad invece che una console di videogiochi. È quanto rivelato da una ricerca di Nielsen, secondo cui a Natale il regalo più desiderato è proprio il tablet di casa Apple, oppure un iPod touch.

Sempre più bambini, tra i 6 e i 12 anni, desidera un dispositivo Apple: non solo l’iPad è in testa alle preferenze, ma anche l’iPod touch ha superato console molto diffuse tra i più giovani, come la Nintendo DS e la PlayStation Portatile. E sebbene, tra le console, la PlayStation 3 sia la piattaforma più desiderata, dovrà comunque competere con i dispositivi mobile.

Ma non solo i bambini sono interessati alle nuove tecnologie: l’iPad è l’oggetto dei desideri di varie categorie, e complessivamente il 18% della popolazione oltre i 13 anni guarda con interesse alla tavoletta Apple, evidentemente diventata un “must”. Tecnologie emergenti come i lettori Blu-Ray e gli ebook reader crescono, ma non sono ancora ai primi posti della lista.

Analizzando i dati, sembra quasi che Apple sia entrata in competizione con i grandi colossi del gaming, pur non avendo creato l’iPad appositamente per il gioco. Un elemento che le grandi case, come Nintendo e Sony, dovranno considerare per poter attirare nuove utenze, soprattutto nella fascia d’età che più interessa, ovvero quella dei giovani.

Ci sarà, inoltre, un altro fattore da considerare: tenuto conto delle continue spese dei consumatori, non è possibile sapere quanto sarà positiva la stagione degli acquisti. La ricerca di Nielsen può essere considerata come una chiave indicativa dell’andamento della stagione invernale: bisognerà verificare, successivamente, se gli utenti saranno davvero in grado di affrontare gli acquisti, a fronte della crisi economica mondiale e della scarsa propensione agli acquisti che i venti di crisi tradizionalmente ispirano.

Fonte: Nielsen • Immagine: LadyDragonflyCC - Turkey Time!!!! • Notizie su: