QR code per la pagina originale

iBooks, presto i libri organizzati in collezioni

Apple potrebbe rilasciare a breve una nuova versione di iBooks che permetterà di creare cartelle per organizzare i contenuti

,

iBooks, l’applicazione creata da Apple per fornire ai propri utenti mobile uno strumento in grado di gestire documenti in formato digitale, è pronta ad introdurre una nuova funzionalità. Da Cupertino giunge infatti voce di un arrivo a breve di una nuova edizione dell’app, che permetterà di organizzare la propria biblioteca elettronica in cartelle.

Tali cartelle andranno a costituire delle vere e proprie collezioni, per gestire al meglio i titoli acquistati in iBooks. Come già accade nell’attuale versione, ci saranno due collezioni di default, etichettate come Libri e PDF. A queste sarà possibile aggiungere ulteriori cartelle, raggruppando anche elementi appartenenti alle precedenti due categorie, con la possibilità di trascinare contenuti da una all’altra in maniera semplice e veloce. Ogni libro o PDF potrà essere aggiunto ad una sola collezione.

La notizia giunge da 9to5mac, che rivela di aver messo le mani su un documento ufficiale di Apple nel quale vengono esplicate le nuove funzionalità di iBooks. Tra queste, trovano posto anche l’invio tramite posta elettronica dei file presenti nella propria libreria e la stampa dei documenti tramite AirPrint, con quest’ultima che rappresenta strumento piuttosto utile per chi gestisce quotidianamente file PDF (gli unici coinvolti da tali funzioni) tramite iPhone, iPod Touch o iPad. Per migliorare la gestione della stampa sarà inoltre possibile selezionare un intervallo di pagine da inviare alla stampante.

Non sono note maggiori informazioni in merito alla disponibilità della nuova versione di iBooks, che sicuramente sarà scaricabile una volta rilasciato in maniera gratuita tramite App Store. Possibile che ciò avvenga in combinazione con iOS 4.3, atteso per gli inizi del prossimo mese di dicembre per far fonte all’arrivo di The Daily e delle relative sottoscrizioni settimanali.

Continua, insomma, la riorganizzazione e l’aggiunta di contenuti in attesa che l’iPad 2 faccia capolino l’anno venturo portando nuovo ossigeno ad un tablet sempre più circondato da acerrima concorrenza pronta al tiro incrociato fin dalla prossima primavera.

Fonte: 9to5mac • Notizie su: