QR code per la pagina originale

Google annuncia il nuovo Nexus S

Google ufficializza il Nexus S. Sarà prodotto da Samsung, utilizzerà Android 2.3 e sarà disponibile negli USA a partire dal 16 Dicembre

,

Google conferma: Nexus S si farà, e sarà basato su Android Gingerbread. La conferma ai rumor delle scorse settimane è arrivata, regalando dunque un fondo di verità a tutte le voci che si sono succedute in merito al secondo telefono sponsorizzato dal colosso di Mountain View e alla nuova versione del sistema operativo mobile.

Confermata la collaborazione con Samsung, nuovo partner di Google e da diverso tempo sostenitore del progetto Android. Dal know how messo in condivisione dai due gruppi nascerà Nexus S, dispositivo che avrà lo scopo di fornire quella che chiamano una “pura esperienza Google”, grazie all’integrazione con i principali servizi realizzati dal gigante delle ricerche. Gli utenti in possesso del Nexus S potranno inoltre ricevere repentinamente tutti gli ultimi aggiornamenti della piattaforma Android, che andrà a costituire l’anima dell’intero smartphone.

Per poter sfruttare al meglio questa anima, è necessario un “cervello” all’altezza, ed ecco dunque comparire nelle specifiche tecniche un processore Hummingbird da 1 GHz. Specifiche tecniche non ancora svelate nella loro interezza, ma delle quali sono già noti alcuni dettagli: la presenza di una doppia fotocamera (lasciando dunque aperta la porta ad un servizio di videochiamate, magari tra i progetti in fase di sviluppo in quel di Mountain View), uno spazio per la memorizzazione dei dati pari a 16 GB, e l’utilizzo della tecnologia NFC per l’implementazione di soluzioni per i pagamenti tramite carta di credito attraverso il cellulare.

Android 2.3 sarà presentato insieme allo smartphone, e nel corso delle prossime settimane potrà fare il proprio debutto anche su altri terminali. Una pagina appositamente allestita dal team Google ne presenta le principali funzionalità, tra le quali spiccano alcuni ritocchi all’interfaccia, una serie di miglioramenti mirati a rendere più semplice da utilizzare l’intero sistema operativo, oltre ad arricchirlo di nuove funzionalità e vari accorgimenti necessari a porre rimedio a problemi e falle riscontrate nel corso dei mesi di utilizzo della precedente edizione di Android.

Nexus S farà il proprio debutto negli Stati Uniti il 16 dicembre, mentre il Regno Unito dovrà attendere il giorno 20 prima di poter toccare con mano la seconda edizione del “Googlefonino”. Non sono noti maggiori dettagli in merito alla disponibilità negli altri Paesi, anche se tutto lascia supporre che sarà necessario attendere i primi mesi del 2011 per poter vedere il Nexus S anche in Italia.

Fonte: Google Blog • Notizie su: