QR code per la pagina originale

Saleforce sfida Oracle con Database.com

Saleforce annuncia Database.com, servizio cloud-based per la realizzazione e la gestione di database in chiave cloud

,

Saleforce lancia il guanto della sfida ad Oracle tuffandosi nel mondo dei database. Il gruppo leader nella realizzazione di soluzioni cloud-based ha infatti annunciato l’intenzione di lanciare il prossimo anno il progetto Database.com, mirato a fornire ad utenti business un valido strumento nella gestione delle basi di dati per le proprie attività. Ancora una volta, a farla da padrone sarà la parola cloud.

La maggior parte dei principali sviluppatori di applicazioni per la gestione di database fornisce tutto il necessario per installare e a gestire i database su macchine proprie, con la necessità di assoldare un apposito staff per la manutenzione. L’idea di Saleforce è invece quella di localizzare i database all’interno dei propri server, offrendo ai clienti la possibilità di accedervi da remoto, risparmiando così sensibilmente sui costi di gestione e manutenzione dei database. A fronte di un canone mensile o annuale, dunque, si ha a disposizione un servizio di prima scelta, ispirato completamente al concetto di cloud-computing.

Il risparmio sarà visibile anche sotto il profilo delle risorse umane, che potranno così concentrarsi esclusivamente sulla realizzazione delle applicazioni che poi faranno uso dei database forniti da Saleforce, senza dover spendere tempo nella gestione delle macchine e dei sistemi per il controllo delle basi di dati. Le applicazioni compatibili con Database.com potranno essere scritte Java, C#, Ruby, PHP ed altri linguaggi ampiamente diffusi, così da poter sfruttare il servizio su un ampio numero di piattaforme, e l’interazione con i database avverrà tramite un set di API appositamente fornite dagli sviluppatori di Saleforce.

Il servizio fornito ai clienti sarà poi corredato da un livello di sicurezza sufficientemente alto da garantire la giusta affidabilità grazie alla realizzazione di un’infrastruttura cloud scalabile e altamente protetta. Strumenti quali l’utilizzo del protocollo SSL, di metodi per la conferma dell’identità durante l’accesso, e sistemi anti-phishing sono già stati a lungo rodati dal team di Saleforce, con oltre 87.000 clienti che hanno deciso di affidarsi al gruppo per le proprie esigenze informatiche.

Il CEO di Saleforce, Marc Benioff, spiega che la società ha «visto nei database cloud un’importante opportunità di mercato che potrà facilitare il passaggio ad applicazioni enterprise real-time basate nativamente su soluzioni cloud, mobile e social». L’idea può rivelarsi vincente in quanto alternativa rispetto alle principali soluzioni attualmente in commercio, sfruttando così il momento d’oro del cloud-computing.

Fonte: Reuters • Notizie su: