QR code per la pagina originale

AMD presenta due nuove Radeon HD

AMD presenta due nuove schede video della famiglia Radeon HD. Destinate agli amanti dei videogiochi, offrono prestazioni eccellenti con ogni titolo

,

La famiglia Radeon HD si arricchisce di due new entry che vanno a collocarsi nella serie 6900 del comparto grafico di AMD. Destinate prevalentemente agli amanti dei videogiochi alla ricerca di soluzioni estreme in termini di performance, hanno rispettivamente il numero di serie 6950 e 6970.

Basate entrambe su tecnologie a 40 nm, risultano avere specifiche tecniche simili, al di sopra di numerosi altri prodotti della gamma AMD. Le dimensioni delle due schede video sono identiche, risultando inoltre circa il 26% inferiori rispetto alle ultime soluzioni prodotte da NVIDIA, rivale numero uno di AMD nel settore grafico. Entrambe poi fanno uso di memorie RAM GDDR5 da 2 GB. Nonostante i diversi punti in comune, le due schede presentano anche numerose caratteristiche che le differenziano.

La Radeon HD 6950 è basata su di un processore con frequenza di clock da 800 MHz e capacità computazionale da 2.25 TFLOPS, offre 1408 stream processor e memoria con frequenza di clock di 1250 MHz e data rate pari a 5 Gbps. Il prezzo di vendita della scheda video è di 300 Dollari, (circa 240 euro). Per accaparrarsi una Radeon HD 6970 sarà invece necessario salire fino a 369 Dollari (300 Euro), a causa delle caratteristiche superiori che AMD ha deciso di fornirvi: il clock del processore passa a 880 MHz, gli stream processor salgono a 1536 e la memoria presenta un data rate da 5,5 Gbps.

L’offerta di AMD subisce così un’importante refresh, permettendo di stare al passo con la concorrenza, NVIDIA in testa. I due nuovi prodotti della linea Radeon rappresentano una soluzione ottimale per chiunque necessiti di una scheda grafica di ultima generazione, in grado di fare la voce grossa anche con videogiochi affamati di risorse. Un’utile opportunità è offerta dalla presenza di un interruttore dual-BIOS che permette di effettuare l’overclock delle due schede, operazione che offre sì la possibilità di migliorare ulteriormente le prestazioni dei dispositivi, ma che invalida la garanzia fornita dal produttore.

Fonte: ZDNet • Immagine: Forrestal_PL • Notizie su: