QR code per la pagina originale

Del.icio.us chiude: le alternative al servizio di Yahoo

,

Un fulmine a ciel sereno quello arrivato con l’annuncio di Yahoo dell’imminente chiusura di Del.icio.us. La sorprendente notizia è arrivata tramite Tweet per mezzo di Andy Baio. Crolla così uno dei miti del Web 2.0, uno dei primi servizi di social bookmarking e ancora oggi tra i più apprezzati.

Caratterizzato da un’estrema semplicità di utilizzo, Del.icio.us conta oggi su milioni di utenti in tutto il mondo, ma questi da ora in poi dovranno confluire su altri servizi dello stesso genere.

Non è nota la motivazione che ha portato a questa improvvisa chiusura dei battenti, soprattutto perché l’azienda non ha tentano alcuna nuova strategia prima di arrivare a una decisione così drastica.

Prendendo atto di uno stato di fatto, vediamo quali sono oggi le alternative presenti sulla rete, ricordando che per salvare i propri bookmark Del.icio.us basta semplicemente accedere al proprio account e selezionare la voce “Export/Download Your Delicious Bookmarks“.

Uno degli ultimi arrivi sulla rete è stato Spabba, qui è possibile importare le proprie preferenze da Del.icio.us e quindi salvare i nuovi bookmark. Semplice da usare è caratterizzato da una grafica piuttosto minimale.

Forse uno dei principali candidati a essere eletto l’erede di Del.icio.us è Pinboard.in, consente anch’esso di importare tutti i bookmark precedenti e di salvare i propri nuovi preferiti. La nota negativa è che si tratta di un servizio a pagamento con un prezzo che cresce proporzionalmente al numero degli iscritti.

È invece possibile scegliere tra il servizio gratuito e quello a pagamento su Diigo. Anche in questo caso non perderemo le impostazioni che avevamo su Del.icio.us, le quali potranno essere esportate sia tramite file che mediante le API del servizio di Yahoo con inserimento di username e password.

Totalmente gratis Trunk.ly che consente l’importazione e la ricerca dei bookmark oltre a quella dei link postati sul proprio account Twitter e Facebook.

Segnaliamo infine Historio.us, un servizio a pagamento ma con la possibilità di essere provato per un certo periodo gratuitamente.

Notizie su: