QR code per la pagina originale

La metropolitana di Londra viaggia su Azure

La metropolitana di Londra adotterà Azure come piattaforma cloud per fornire servizi di informazioni in tempo reale sui treni in viaggio sull'intera linea

,

La linea metropolitana londinese abbraccia il cloud e strizza l’occhio a Microsoft. L’ufficialità arriva da uno dei blog del colosso di Redmond, il quale annuncia una collaborazione con gli enti che gestiscono il trasporto metropolitano della capitale inglese, con la piattaforma Azure al centro dell’affare.

La Developer’s Area, servizio offerto dalla metropolitana di Londra agli sviluppatori per realizzare applicazioni in grado di monitorare in tempo reale lo stato dei treni presenti sull’intera linea sotterranea, migra infatti verso Azure. Obiettivo numero uno è quello di fornire un servizio sempre migliore, abbattendo i costi di gestione e irrobustendo il sistema che fornisce i feed necessari ai diversi software. Tali feed raccolgono informazioni in tempo reale dai server del servizio di trasporto riguardanti gli orari dei treni, lo stato di quelli in viaggio ed altri dati utili a conoscere rapidamente lo stato del servizio.

All’interno della Developer’s Area troverà posto anche Trackernet, un nuovo sistema per la fruizione in tempo reale di ulteriori informazioni, come ad esempio la posizione di ogni singolo treno, la relativa destinazione, il tempo necessario a percorrere il tragitto verso la fermata successiva e così via. Grazie a questi feed gli sviluppatori possono così realizzare software (destinati prevalentemente all’utenza mobile) in grado di fornire in un click tutte le informazioni necessarie ai viaggiatori londinesi.

Per il futuro sono previsti ulteriori miglioramenti all’intero sistema, che avranno come risultato la disponibilità di ulteriori dati utili ai passeggeri. Grazie alla collaborazione con Microsoft, spiega il direttore dell’azienda dei trasporti di Londra, si potrà realizzare una piattaforma scalabile, altamente performante, in grado di reggere alcuni milioni di richieste al giorno. L’accordo può rappresentare un punto di svolta per lo sviluppo dei servizi correlati alla metropolitana londinese, con altre grandi città che potrebbero presto seguire l’esempio della capitale inglese.

Fonte: MSDN Blog • Notizie su: