QR code per la pagina originale

Cosa è successo a Skype? (update 9)

Da alcuni minuti Skype è irraggiungibile. Nessuna segnalazione di disservizio, ma su Twitter si moltiplicano le segnalazioni

,

Da alcuni minuti moltissimi utenti hanno seri problemi a connettersi con Skype. Le prime segnalazioni ci sono giunge in redazione, ove abbiamo sperimentato un vero e proprio crash dell’applicazione, ritornando però in seguito regolarmente online. Nella maggior parte dei casi, invece, semplicemente sembra essere impossibile connettersi al network per poter vedere la propria lista di amici e provvedere a chiamate o invio di messaggi.

Su Twitter le segnalazioni si stanno moltiplicando:

Skype is down?

Segnalazioni su Twitter

Risulta irraggiungibile anche il forum ufficiale del gruppo, mentre il blog principale non offre spiegazione alcuna.

Appena possibile daremo indicazioni ulteriori sull’accaduto e sul ripristino del servizio.

Update 1, ore 17.24
Risulta ora in parte irraggiungibile anche il servizio Heartbeat, la bacheca vengono segnalati eventuali disservizi o problemi di varia natura. Quando risulta possibile aprire la pagina, però, non si trovano comunque informazioni sul down attuale. Nessuna notizia anche dall’account Twitter di Skype. Tutto tace.

Update 2, ore 17.54
Il servizio sembra essere ripristinato. La connettività appare normale. Nessuna informazione sulle possibili cause.

Update 3, ore 18.30
Dopo un temporaneo ritorno alla normalità, i servizi Voip di Skype e alcuni siti del network sono di nuovo irraggiungibili.

Update 4, ore 18.42
Secondo quanto riportato da ReadWriteWeb, che cita fonti dell’azienda, il problema riguarderebbe il sistema di login di Skype. Chi era già collegato al servizio al momento dell’insorgere del problema non dovrebbe aver subito disconnessioni. Le persone sconnesse da Skype sono oltre 11 milioni. Sull’account Twitter ufficiale di Skype è inoltre comparso un messaggio:

La risposta di Skype via Twitter: "Alcuni di voi potrebbero avere problemi a connettersi a Skype. Stiamo indagando e siamo spiacenti di aver interrotto le vostre conversazioni".

Update 5, ore 19.12
Seguiremo la vicenda a mano a mano che giungeranno notizie in merito. Raccomandiamo a tal fine l’iscrizione al feed o l’iscrizione alla nostra pagina Facebook per ricevere immediati aggiornamenti sul problema.

Update 6, ore 19.30
Un nuovo tweet da Skype avvisa che i tecnici dell’azienda stanno cercando di risolvere il problema. Nessuna informazione sul quando la situazione sarà ripristinata.

Secondo aggiornamento di Skype via Twitter: "I nostri ingegneri e il team del sito stanno lavorando senza sosta per riportare le cose alla normalità. Grazie per la vostra continua pazienza".

Update 7, ore 20.10
Giungono le prime informazioni ufficiali da Skype. Il problema sarebbe causato da problemi di aggiornamento che avrebbero portato offline alcuni “supernodi”, elementi fondamentali nella speciale rete di comunicazione su cui funziona il sistema Skype. L’assenza dei supernodi ha determinato l’impossibilità a comunicare ad alcuni milioni di utenti in tutto il mondo. Il team sta ora lavorando per mettere in piedi un “mega-supernodo” che smaltisca quanto prima il traffico e consenta alla rete di tornare alla piena efficienza. Peter Parkes, autore del post di spiegazione, ammette però che ci vorrà ancora qualche ora.

Update 8, ore 23.11
Gli utenti che hanno la possibilità di accedere al network ci hanno segnalato la presenza di circa 400 mila utenti loggati, il che significa un leggero progressivo aumento rispetto alle cifre di poche ore fa (100 mila circa). A regime Skype ospita normalmente una media di 20 milioni di utenti in contemporanea, il che significa che la strada del ripristino è ancora lunga. L’utenza italiana troverà presumibilmente Skype nelle sue piene funzionalità soltanto nella giornata di domani.

Update 9, ore 8.30
Skype si scusa con quanti non sono ancora riusciti a collegarsi al network: la situazione sta per essere ripristinata e 4 milioni di utenti sono già connessi. Come da previsione, per tornare a regime occorrono alcune ore: entro la giornata di oggi la situazione dovrebbe tornare alla normalità.

Commenta e partecipa alle discussioni