QR code per la pagina originale

Buon Natale in tweet

Buon Natale a tutti da Webnews... in pillole da 140 caratteri

,

Viviamo tra i touchscreen.
Viviamo tra i sistemi operativi, le release e le patch.
Viviamo il mito eterno della Silicon Valley.
Viviamo tra le start-up, l’accezione business di Peter Pan.
Viviamo in bilico tra i software ed i servizi online.
Viviamo tra le app. E tra gli app store.
Viviamo con la testa tra le nuvole, ma le chiamiamo “cloud”.
Viviamo in streaming. E amiamo in P2P.
Viviamo a banda larga. Ma non tutti.
Viviamo sui CMS, pensando SEO, respirando HTML5.
Viviamo wireless pulsioni mobile.
Viviamo tra le icone di una vita organizzata in cartelle.
Viviamo una vita spericolata, di quelle vite senza backup.
Viviamo un’influenza cercando un antivirus.
Viviamo soffocati tra le notifiche.
Viviamo pop-up.
Viviamo la nostra guerra quotidiana contro lo spam.
Viviamo nella convinzione che prima o poi tutti i supernodi vengono al pettine.
Viviamo per un Wi-Fi libero. E per una rete neutrale.
Viviamo l’insostenibile leggerezza dell’essere online.
Viviamo social. Viviamo in network.
Viviamo l’era degli auguri taggati.
Viviamo guardando la nostra privacy dal buco della serratura.
Viviamo la convinzione che sì, la vita è tutta un Acid Test.
Viviamo guardando il tempo rimanente di un download.
Viviamo in background per non perdere tempo.
Viviamo in multitasking, ma non con tutte le applicazioni.
Viviamo il tempo liquido dell’era digitale.
Viviamo il nostro account. E ci pettiniamo specchiandoci nel nostro avatar.
Viviamo sperando sia sempre comunque possibile un format c:
Viviamo tra liste di amici. E di amici di amici.
Viviamo tra rumor di feed.
Viviamo navigando tra fiumi di “mi piace”. Sperando qualcuno commenti.
Viviamo telefoni che diventano computer. E computer che diventano tavolette.
Viviamo le mezze stagioni aspettando un upgrade.
Viviamo always-on.
Viviamo lavori in DDoS.
Viviamo giornate in buffer overload.
Viviamo una crisi reale scambiando moneta virtuale.
Viviamo addicted.
Viviamo sperando che Wikileaks riveli la verità su Ustica.
Viviamo il sogno di diventare astronauti, scienziati e developer.
Viviamo vite crittografate e ricordi archiviati in remoto.
Viviamo speranze compresse con Winzip.

Poi arriva il Natale, e tutto viene ad avere un senso compiuto.
Il dono, la condivisione, la socialità.
Viviamolo davvero.

Buon Natale a tutti da Webnews.it e…

Notizie su: