QR code per la pagina originale

Zacate e Ontario: le APU AMD per i notebook

apu-amd-fusion.jpg

,

Poche ore dopo l’annuncio della nuova architettura Sandy Bridge di Intel, AMD presenta la nuova piattaforma Brazos per netbook, nettop, tablet e notebook ultrasottili. Con l’inizio dell’era Fusion, il chipmaker di Sunnyvale potrebbe finalmente competere alla pari con Intel, grazie ad un’architettura migliore dal punto di vista delle prestazioni grafiche.

Le APU Zacate e Ontario, realizzate con processo produttivo a 40 nanometri, integrano rispettivamente una GPU Radeon HD 6310 a 500 MHz e una GPU Radeon HD 6250 a 280 MHz, affiancate da uno o due core x86 e da un controller di memoria DDR3 a 800/1.066 MHz.

L’obiettivo di AMD è offrire una piattaforma completa dai consumi ridotti, ma capace di gestire agevolmente anche operazioni più complesse, come la decodifica di contenuti video H.264 e VC-1, grazie all’accelerazione hardware fornita dalla terza versione dell’UVD (Universal Video Decoder).

Inizialmente saranno disponibili due modelli per le due serie E e C:

  • E-240: single core Zacate, frequenza 1,5 GHz, TDP 18 Watt;
  • E-350: dual core Zacate, frequenza 1,6 GHz, TDP 18 Watt;
  • C-30: single core Ontario, frequenza 1 GHz, TDP 9 Watt;
  • C-50: dual core Ontario, frequenza 1,2 GHz, TDP 9 Watt.

Le due APU della serie E sono rivolte ai netbook e nettop, mentre le due APU della serie C sono indirizzati a dispositivi che necessitano di consumi inferiori, come i tablet e gli ultraportatili. I primi profotti Fusion saranno realizzati da ASUS, Acer, HP, Dell, Lenovo, MSI, Fujitsu, Samsung, Sony e Toshiba.

Notizie su: