QR code per la pagina originale

HP potrebbe portare WebOS sui netbook

HP potrebbe presto portare WebOS sui netbook, arricchendo dunque la gamma di soluzioni a disposizione . L'intento è quello di creare una famiglia di dispositivi interconnessi

,

Il calderone di HP continua a bollire, ricco di idee e novità in arrivo per il 2011. Tra quelle di maggiore interesse spicca soprattutto WebOS, il sistema operativo sviluppato prima da Palm e, a seguito dell’acquisizione da parte di HP, dall’azienda di Palo Alto. Se è ormai nota la volontà di spingere con decisione la diffusione di WebOS nel mondo dei dispositivi mobile quali smartphone e tablet, risulta nuova invece l’ipotesi di un possibile sbarco nel mondo netbook.

Tra i progetti in serbo da parte di HP per quest’anno sembra esserci proprio la realizzazione di una versione della piattaforma WebOS per i celeberrimi mini-computer. Ma non solo: l’ipotetico scenario previsto dai rumor degli ultimi giorni prevede la possibilità di utilizzare WebOS in diversi altri contesti, dai tradizionali computer domestici a dispositivi di vario genere dotati di schermi di dimensioni sensibilmente maggiori di cellulari e tablet. Hewlett-Packard vuole dunque realizzare un vero e proprio esercito di device basati sul proprio sistema operativo, mettendo le mani un pò ovunque nel mondo tecnologico.

La notizia giunge a seguito della pubblicazione di un video (accessibile previa registrazione) sul portale HP WebOS Central che lascia trasparire chiaramente la possibilità di uno sbarco di WebOS nel mondo dei PC. L’idea è quella di creare una famiglia di dispositivi in grado di comunicare tra di loro grazie ad una piattaforma software comune, partendo per adesso dagli smartphone ma promettendo importanti novità per il futuro. Un futuro targato HP e dalle forti tinte WebOS, il cui cuore è saldamente legato al panorama Linux.

Maggiori dettagli sui piani previsti dalla società statunitense potrebbero giungere a breve, già dal prossimo mese di febbraio: per il giorno 9 è atteso infatti un evento organizzato da HP per promuovere WebOS, che potrebbe così essere privato dell’alone di mistero che aleggia da qualche tempo attorno al suo sviluppo. Todd Bradley, Exective VP del gruppo, vede in quest’ultimo un’importante occasione sia per il gruppo che per i clienti, grazie alla realizzazione di un’infrastruttura hardware-software in grado di offrire prestazioni senza precedenti. In un settore altamente competitivo come quello dei sistemi operativi la battaglia è sempre dura, soprattutto per chi parte dal basso per scalare la vetta: le premesse sembrano essere positive, ora sta ad HP tramutarle in realtà.

Fonte: PreCentral.net • Immagine: wlodi • Notizie su: