QR code per la pagina originale

Il futuro secondo Nokia

Nokia Research Center ha presentato tre nuove tecnologie che potrebbero rivoluzionare il nostro rapporto con la tecnologia

,

Il futuro visto da Nokia è tutto tecnologico e ricco di novità, come quelle mostrate dal Nokia Research Center di Cambridge. Nanofili di Rilevamento (Nanowire Sensing), Pelle Elettronica Flessibile (Stretchable Electronic Skin) ed Esperienza Elettrotattile (Electrotactile Experience): sono questi tre nomi che potrebbero rendere davvero più interessante l’esperienza di utilizzo dei dispositivi di cui, fra alcuni anni, potremmo comunemente disporre.

La prima tecnologia presa in esame, ovvero i Nanofili di Rilevamento, consiste in un nanofilo che, inserito all’estremità di un chip, permette a quest’ultimo di riconoscere le diverse sostanze che si trovano vicino alla superficie di rilevamento. Una sorta di “naso elettronico” che, pur essendo ancora agli inizi, potrebbe trovare grandi possibilità di utilizzo: basti pensare alle misurazioni dell’ambiente, dall’inquinamento atmosferico fino al rilevamento delle sostanze tossiche presenti in un alimento. Attualmente, infatti, questa tecnologia è in grado di riconoscere solo alcune molecole, ma il suo sviluppo futuro permetterà di identificare odori e sostanze sempre più complesse.

Il secondo tipo di tecnologia mostrato da Nokia è la Pelle Elettronica Flessibile: partendo dall’idea di processore flessibile, lo scopo è quello di ottenere qualcosa di simile ad una pelle elettronica. Il tutto si raggiunge utilizzando l’oro evaporato come conduttore, fino ad arrivare alla creazione di un touchpad elettronico in grado di allungarsi fino al 20% della sua forma originale e di rispondere al tatto e alla pressione. I centri di ricerca sperano di ottenere da questa tecnologia qualcosa di sbalorditivo, proprio grazie all’uso di un materiale in grado di essere distorto: il pensiero va subito a possibili dispositivi indossabili e, perchè no, parte dell’abbigliamento dell’uomo del futuro.

Infine l’Esperienza Elettrotattile è la tecnologia che riguarda i touchscreen e che, nelle intenzioni di Nokia, permetterà nuove esperienze di interazione grazie alla riproduzione di texture. Grazie a questo tipo di funzionalità un qualsiasi schermo touchscreen potrebbe simulare la presenza di una superficie in rilievo consegnando la sensazione tattile comune di una tastiera fisica risolvendo così il maggior difetto dei touchscreen odierni: la mancanza di punti di riferimento tattili sulla superficie dello schermo.

Non è, ovviamente finita qui: ben 12 progetti sono attualmente in fase di sviluppo nei vari centri tra qui quelli di Palo Alto o Pechino, con i ricercatori dei Nokia Research Center impegnati a dare una forma al futuro che ci aspetta e che già si intravede. Dispositivi che si indossano e tecnologie che amplificano i nostri sensi potrebbero diventare, un giorno, realtà.

Notizie su: