QR code per la pagina originale

Apple cambia le viti dei Mac. Addio riparazioni casalinghe

Apple introduce nuove viti non rimovibili dall'utente. L'intento è vietare le riparazioni casalinghe, ma la Rete potrebbe sovvertire questo obiettivo.

,

Chi non si è mai lanciato in riparazioni casalinghe per i propri dispositivi informatici? Dalla semplice apertura del laptop per rimuovere la polvere a interventi ben più sostanziosi, molti utenti si affidano alla propria esperienza anziché a centri autorizzati. Apple, però, non sembra molto soddisfatta di questo comportamento e, per questo, ha introdotto un nuovo set di viti praticamente impossibili da svitare da parte dei clienti.

Si chiamano “pentalobo” e presentano una fessura a 5 punte arrotondate. Sono state installate sui più recenti MacBook Pro e, ovviamente, sul nuovo iPhone 4 e pare possano essere rimosse solo da personale qualificato. Queste particolari viti, inoltre, sono brevettate e l’importazione di appositi cacciaviti negli Stati Uniti è stata appositamente vietata. Un duro colpo, di conseguenza, alle azioni deliberate degli utenti che, spesso, arrivano a invalidare la garanzia o a causare seri danni per aperture casalinghe effettuate alla carlona.

Apple, però, sembra non aver fatto i conti con la Rete. Difficile, infatti, pensare che su eBay non appariranno strumenti appositi per le pentalobo, così da garantire all’utente più curioso le normali abitudini di disassemblaggio. Del resto, chiunque si sia imbattuto nei prezzi di riparazione fissati da Cupertino conosce bene quanto sia vantaggiosa la riparazione home-made.

Di queste viti anti-apertura esistono addirittura tre misure diverse e i corrispondenti cacciaviti possono essere comprati solo da Apple, e solo da personale accreditato, alla modica cifra di 40 euro l’uno. Chissà che, dati i prezzi decisamente poco concorrenziali, non siano proprio i partner di Cupertino a sollevare le proteste ancora prima degli utenti.

Notizie su: