QR code per la pagina originale

The Elder Scrolls V: Skyrim avrà combattimenti molto più realistici e profondi

Bethesda Softworks rivela il sistema di combattimento adottato nel nuovo RPG

,

Bethesda Softworks spiega i primi dettagli sul sistema di combattimento previsto per il nuovo Elder Scrolls V: Skyrim. Il sito Destructoid riporta la notizia, specificando che la casa di sviluppo intende dar vita a un’esperienza più profonda rispetto ai passati titoli della serie. Per cominciare, sarà ridotta la velocità negli spostamenti all’indietro per evitare tattiche del tipo “colpisci e scappa”. Gli attacchi risulteranno inoltre più pericolosi grazie a un nuovo bilanciamento.

Le parate saranno gestite dai giocatori, che potranno anche servirsi degli scudi per colpire gli avversari. I colpi più efficaci verranno sottolineati da effetti grafici, e non mancheranno speciali risultati come attacchi critici con le spade o negazioni dell’armatura con le mazze.

Gli attacchi a distanza renderanno le frecce più letali, ma anche più difficili da trovare. Tali attacchi saranno quasi un’esclusiva dei personaggi basati sul movimento silenzioso. Quest’ultimo risulterà più realistico che in precedenza. Nel caso in cui si venga scoperti, i nemici non attaccheranno immediatamente, ma avranno una fase di allerta che consentirà ai personaggi giocanti di tentare di nascondersi nuovamente.

Attacchi alle spalle con i coltelli saranno più pericolosi che mai, anche grazie a nuovi effetti speciali. La magia e il combattimento saranno gestiti separatamente: si potranno avete un incantesimo in una mano e un’arma nell’altra, ma non si potranno lanciare magie e attaccare in corpo a corpo contemporaneamente.

Sparirà la scuola del Misticismo, ma in cambio ogni altro incantesimo risulterà più flessibile: per esempio, si potrà mantenere premuto il tasto prima di lanciare una magia per ottenere effetti maggiori. Ogni incantesimo sarà creato individualmente, per evitare che esistano magie esteticamente diverse ma dai medesimi effetti: gli autori stanno inoltre vagliando l’ipotesi di rendere possibile la fusione di più magie affinché si realizzino risultati differenti.

Notizie su: