QR code per la pagina originale

Mozilla, 40000 dollari ai “bug hunter”

Mozilla ha annunciato di aver reso merito ai "bug hunter" che hanno collaborato alla scoperta dei bug con riconoscimenti per 40 mila dollari

,

Mozilla ha diramato le prime cifre relative al programma di riconoscimento economico pensato per coloro i quali, collaborando in modo volontario, coadiuvano il team nella scoperta delle vulnerabilità del browser e degli altri servizi del gruppo.

Trattasi di una cifra immediatamente importante: a pochi mesi dal lancio del programma, infatti, Mozilla ha già consegnato un ammontare di 40 mila dollari. Il gruppo ha promesso fino a 3000 dollari per coloro i quali, in ossequio alle regole del Bug Bounty Program, segnalano le vulnerabilità riscontrate e consentono così al gruppo la debita correzione prima che il bug possa trasformarsi in autentica minaccia per l’intera community.

Il browser Firefox è oggi il software più utilizzato in Europa per la navigazione e si sta imponendo a livello mondiale ai danni di Internet Explorer. Alla luce dei fatti, diviene pertanto essenziale per Mozilla garantire massima sicurezza ai propri utenti, collaborando con essi nelle indagini sulla sicurezza del codice ed offrendo al tempo stesso il giusto riconoscimento per il lavoro compiuto.

Sul blog ufficiale del gruppo, il team Mozilla ha ringraziato tutti coloro i quali hanno partecipato all’iniziativa ed ha promesso anche l’invio di alcune magliette per coloro i quali hanno segnalato problemi interessanti, ma non rientranti tra le categoria indicate dal gruppo nel proprio programma di collaborazione.

Nel passaggio dalla beta 8 alla beta 9 di Firefox 4, i bug corretti sono stati 661. Il passaggio dalla beta 9 alla beta 10 avrebbe ridotto il range a 506 unità. La prossima beta arriverà nei prossimi giorni e la versione definitiva del browser è attesa entro la fine del mese di febbraio.

Fonte: PC Pro • Notizie su: