QR code per la pagina originale

iPad 2 sarà più potente, ma senza Retina Display

Nuovi rumor sull'hardware equipaggiato dall'Apple iPad 2 e previsioni di mercato riguardanti l'accoglienza del tablet da parte dei consumatori

,

Nuove indiscrezioni sulle caratteristiche tecniche dell’Apple iPad 2, tablet che l’azienda di Cupertino potrebbe presentare a breve. Al contrario di quanto avvenne lo scorso anno con il lancio del primo iPad, il dispositivo dovrà questa volta battersi contro una concorrenza tutt’altro che esigua, al fine di mantenere la leadership in un segmento di mercato tanto giovane quanto promettente. A tale scopo Apple avrebbe pensato all’integrazione di componenti hardware di prim’ordine, a partire da un processore Cortex-A9 dual core da 1,2 GHz.

Niente Retina Display come per iPhone 4 invece, secondo i rumor in questione, ma uno schermo più sottile del 30% rispetto al predecessore, con ovvi benefici in termini di design. Si parla inoltre di una superficie anti-riflesso in grado di garantire l’impiego dell’iPad 2 sotto la luce diretta del sole, un po’ come avviene con device di natura differente come l’eBook reader Amazon Kindle. Ad affiancare la CPU dual core citata poc’anzi il chip grafico Imagination SGX543, 512 MB di memoria RAM e moduli per la gestione delle connessoni WiFi e 3G.

Per quanto riguarda il comparto multimediale, pare certa la dotazione di due fotocamere, una frontale da 0,3 megapixel da impiegare nelle videochiamate FaceTime e una seconda posteriore da 1,3 megapixel. Possibile anche la presenza di uno slot per la lettura di schede SD, anche se stando a quanto riportato su AppleInsider si tratta di voci ancora non confermate.

L’analista taiwanese Ming-Chi Kuo della Concord Securities si lascia infine andare a previsioni di mercato relative all’accoglienza che il pubblico riserverà all’iPad di seconda generazione, ipotizzando un volume di unità vendute pari a 4,5-5 milioni nel corso del primo trimestre di commercializzazione. Con la concorrenza agguerrita delle soluzioni proposte dagli altri produttori, molte delle quali basate su piattaforma Android (Honeycomb verrà presentato a breve), Apple dovrà dimostrarsi all’altezza delle aspettative per replicare il successo ottenuto con il suo primo tablet.

Notizie su: