QR code per la pagina originale

Dark Souls è il sequel spirituale di Demon’s Souls

Svelato nel dettaglio il nuovo progetto di From Software su PS3 e Xbox 360

,

Il settimanale giapponese Famitsu ha divulgato nell’ultimo numero le prime informazioni su Dark Souls (inizialmente noto come Project Dark), nuovo progetto di From Software sviluppato su PlayStation 3 e Xbox 360, definito come il sequel spirituale dell’ostico ma apprezzatissimo Demon’s Souls.

Pur condividendo più di una semplice somiglianza nel nome, Dark Souls non avrà collegamenti diretti con la storia e il mondo del precedente capitolo, mantenendo comunque una certa identità per quanto riguarda la struttura di gioco, senza disdegnare in ogni caso qualche importante novità. Prima di tutto le fasi di esplorazione degli ambienti di gioco saranno più libere e complesse rispetto a quanto fatto in passato. In questo senso migliora anche la struttura e il level design dei dungeon, che sarà sviluppato questa volta in verticale, dando ad esempio al giocatore la possibilità di poter raggiungere e visitare in lungo e in largo un castello che si erge in lontananza.

Questa sensazione di libertà viene arricchita da una nuova filosofia per la creazione del proprio alter-ego, che vede la sparizione delle classi in favore di un sistema che prediliga la massima personalizzazione per ogni abilità e caratteristica del personaggio. Ogni giocatore avrà quindi la possibilità di approcciare l’avventura alla sua maniera, senza essere ristretto a qualche routine già definita.

Sul fronte dell’online verranno mantenute le medesime caratteristiche di Demon’s Souls, come i messaggi lasciati dai giocatori defunti per il mondo di gioco, insieme all’introduzione di modalità cooperative e competetive. Sparirà invece il sistema della Tendenza, e non ci sarà nemmeno una sorta di hub iniziale dal quale si collegheranno le altre aree di gioco. In un certo senso si predilige il realismo: infatti non ci sarà neanche la mappa, sostituita da un semplice marcatore di posizione.

Infine, l’elevata difficoltà sarà mantenuta anche in questo successore, poichè considerata come uno dei tratti distintivi della serie. La commercializzazione di Dark Souls è prevista entro la fine dell’anno in Giappone e in occidente.

Notizie su: