QR code per la pagina originale

Sempre più Beatles su iTunes: arriva “Love”

Love dei Beatles sbarca su iTunes Store con due inediti. Il prezzo, però, è nettamente superiore alla concorrenza. Chi vincerà la sfida della distribuzione digitale?

,

Dopo tanti anni di corteggiamento spietato, qualche mese fa la discografia dei Beatles è approdata su iTunes. Gli scontri tra le due Apple, ovvero Cupertino e la casa detentrice dei diritti del famoso gruppo musicale, non solo sono venuti meno, ma pare proprio che le due aziende siano decise a rafforzarsi l’un l’altra: a breve, infatti, verrà rilasciato sullo store targato Mela l’acclamato album “Love“.

Le release digitale dell’album, originariamente pubblicato nel 2006 come raccolta/remix contente registrazioni inedite dei Beatles, sarà accompagnata dalla vendita separata del documentario “All Togheter Now“. In aggiunta, Apple ha pensato di proporre due nuove tracce completamente inedite, mai distribuite né in CD né da altri distributori digitali.

Da oggi, inoltre, sono partite le prevendite per questo grande evento musicale targato Mela. Una piccola polemica, però, accompagna in Rete questo gradito rilascio: il prezzo iTunes, infatti, è nettamente superiore alle proposte di altri canali di vendita. Album e documentario verranno venduti ognuno a 12,99 dollari, ma lo stesso disco è acquistabile su Amazon a poco più di 7 dollari per la versione ottica e 9 dollari per quella digitale. Saranno sufficienti due brani aggiuntivi a giustificare la differenza di prezzo?

La tariffa appare ancora più sproporzionata se si considera come Amazon venda il boundle CD+DVD a 12,99 dollari, esattamente il prezzo che Apple richiede per una delle due alternative. Non va sottovalutato, inoltre, come le proposte di Amazon si riferiscano alla copia dell’opera su supporto ottico, quindi complete di quelle feature, quale il libretto su carta patinata, che ovviamente mancano a iTunes.

Non resta che chiedersi, di conseguenza, se l’iniziativa di Cupertino potrà avere successo. Non è sufficiente, infatti, il prezzo per stabilire l’ammontare finale delle vendite: iTunes può contare su una penetrazione del mercato musicale, ad esempio, che Amazon al momento può solo sognare. Chi avrà la meglio?

Notizie su: