QR code per la pagina originale

Android 2.4 Gingerbread arriva ad aprile

Android 2.4 Gingerbread sarà rilasciato in aprile come aggiornamento di Android 2.3 Gingerbread. Unica novità: supporto alle app sviluppate per il ramo 3.x

,

I piani per Android cambiano rispetto alle recenti proiezioni. Cambiano, anzitutto i tempi di release e la prossima versione del ramo 2.x del sistema operativo dovrebbe pertanto arrivare in anticipo rispetto a quanto previsto. Cambia, inoltre, la nomenclatura prevista sulla base del modo in cui Google aveva finora battezzato le proprie release. E se la divisione formale tra i rami 2.x e 3.x aveva fatto pensare a due strade destinate a non incrociarsi più, in realtà la nuova release è nuovamente all’insegna dell’avvicinamento e della compatibilità.

Punto primo: la prossima versione del ramo 2.x di Android sarà rilasciata entro il mese di aprile. Il passo sarà compiuto a braccetto con il ViewSonic ViewPad 4 e secondo fonti interne all’azienda il sistema sarà denominato formalmente Android 2.4 Gingerbread. Ed è su questo fattore il secondo scollamento rispetto alle attese. La nuova versione, infatti, era prevista con un avanzamento progressivo della nomenclatura tale per cui dopo “Gingerbread” (2.3) e “Honeycomb” (3.0) ci si attendeva un tradizionale “Ice Cream”.

Ma trattasi di una scelta di per sé significativa. Rimanere al “Gingerbread” significa infatti compiere sì dei passi avanti, ma senza particolari novità tali da motivare un avanzamento sostanziale anche a livello descrittivo. Secondo quanto trapelato, infatti, la nuova versione non apporterà novità se non la compatibilità con le applicazioni progettate per il ramo 3.0. Semplicemente, insomma, si cerca di fare in modo che i nuovi 2.4 possano supportare le applicazioni per sistemi dual-core, portando così gli smartphone ad un nuovo livello e con a disposizione un maggior numero di applicazioni.

Per il gelato di Android 3.1 Ice Cream occorrerà presumibilmente attendere la versione 3.1, pensata però a questo punto per i tablet e la cui preparazione ufficiale inizierà presumibilmente appena il Motorola Xoom avrà sdoganato il ramo 3.x sul mercato.

Fonte: Pocket Lint • Via: VentureBeat • Immagine: dichohecho • Notizie su: